Juventus, Emre Can si presenta: "Sarebbe bello giocare con CR7, qui per vincere la Champions"

Calciomercato
can_ok

Primo giorno di lavoro per la Juventus, inizia l'avventura bianconera di Emre Can. Il centrocampista tedesco si è presentato ufficialmente: "Sono in un grande club, qui anche grazie a Khedira. Avevo molte offerte, ho scelto la Juve per il progetto e perchè voglio vincere la Champions. CR7? Sarebbe bello giocare con un calciatore come lui"

JUVE-CR7, TUTTO SULL'INCONTRO REAL-MENDES

CR7-JUVE: ORE DECISIVE

LIVE: TUTTE LE TRATTATIVE DI GIORNATA

IL TABELLONE DEL MERCATO

In attesa che si definisca la trattativa Cristiano Ronaldo, la Juventus inizia la stagione accogliendo i nuovi acquisti. Tra questi Emre Can, arrivato a Torino dopo la conclusione dell'esperienza al Liverpool. Escluso dai convocati della Germania per il Mondiale, il centrocampista si è subito presentato a Vinovo per iniziare la sua avventura alla corte di Massimiliano Allegri. Per lui anche giornata di presentazione, queste le sue parole: "Conoscevo la Juventus già da prima, si vede dalla sede e le strutture che è un grande club – ha dichiarato il centrocampista - In questo primo giorno è andato tutto bene. Ho parlato con Khedira, mi ha detto che questo club è eccezionale e sono contento di essere qui. Il mio primo allenatore era italiano, mi ha detto che la Juventus era un grande club e l'ho seguito sin da bambino, ora è contento che io sia qui. Il Mondiale non credo sia un problema, non andrà a influire sulla stagione alla Juventus. I calciatori saranno di nuovo freschi dopo aver recuperato, non ci saranno ripercussioni. Idoli? Zidane quando ero bambino".

Cosa pensi del possibile arrivo di Ronaldo? 

"Sarebbe bellissimo giocare con un calciatore come lui, non so se ci sono stati contatti. Ma oggi sono concentrato su di me".

Perchè hai scelto la Juventus?

"Per la mentalità, che è la stessa mia. Sono qui per vincere nuovi titoli. Ho ricevuto tante offerte, ma ho scelto la Juventus perchè ha un grande progetto e io voglio farne parte. Il primo obiettivo è il campionato, poi verrà la Champions. La società insegue questo sogno da molti anni e sono qui per vincere anche quella coppa".

Come spieghi la delusione della Germania ai Mondiali?

"Per tutta la Germania è stata una grande delusione, non ero lì e non so perchè sia andata così. Ma torneremo forti. Low è un grandissimo allenatore, ha vinto i Mondiali nel 2014 e riuscirà a rimettersi in piedi".

Come ti hanno accolto Allegri e il gruppo?

"Tutti i giocatori mi hanno dato una caloroso accoglienza, chiedendomi anche come stavo dopo l'infortunio. E' andato molto bene. Ho parlato con Allegri, mi sento a mio agio come centrocampista. Spetta poi all'allenatore decidere dove farmi giocare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche