Calciomercato Juventus, obiettivo João Felix: nuovo incontro con Mendes?

CalcioMercato

Le big d’Europa pronte all’asta per il talento del Benfica. Sul classe 1999 c’è anche la Juventus, che potrebbe puntare sugli ottimi rapporti con Jorge Mendes, lo stesso agente di CR7 e Cancelo, che sarà presente a Torino per la sfida con l’Ajax. Potrebbe essere l’occasione di un nuovo incontro dopo quello di febbraio

JOAO FELIX, PARADISO ALL'IMPROVVISO

JUVE, INCONTRO CON MENDES PER FELIX - IL PERSONAGGIO 

João Felix è il nome del momento. Il gioiellino che tutti vorrebbero avere. Compresa la Juventus, che quando si tratta di giovani talenti e potenziali campioni è sempre lì. I bianconeri hanno cominciato a parlare portoghese con Ronaldo, adesso vorrebbero continuare a farlo con questo ragazzo di 19 anni, tutto velocità, dribbling e gol. E chi sarà mai l’agente della giovane stella del Benfica? Facile, Jorge Mendes. Lo stesso che in estate ha portato a Torino CR7 e Cancelo. Un incontro fra le parti si era tenuto già a fine febbraio. Presenti la società bianconera, appunto, il potente procuratore e anche il presidente del club lusitano, che in precedenza aveva già ricevuto le prime offerte da parte delle due squadre di Manchester. Bene, un nuovo vertice con Mendes potrebbe esserci in queste ore, dal momento che l’agente sarà a Torino per assistere al match di ritorno di Champions contro l’Ajax. Potrebbe essere l’occasione giusta per tornare a parlare di João Felix il cui futuro, qualora fosse ritenuto necessario per la sua crescita, potrebbe essere proprio alla Juventus. Uno scenario niente affatto scontato considerate le tante squadre presenti sulle tracce del classe 1999, ma il legame fra Mendes e la società bianconera sono certamente solidi dopo la trattativa Ronaldo.

Sulle orme di Rui Costa

Intanto la stella del Benfica è definitivamente esplosa. I tre gol segnati in Europa League all’Eintrach Francoforte e le sue lacrime di gioia hanno fatto il giro del mondo, confermando di fatto le prime sensazioni: parliamo di un possibile fenomeno. Lui che, nato trequartista, può giocare esterno d’attacco. A destra o a sinistra, fa poca differenza. Dribbling devastante, la porta come unico obiettivo delle proprie cavalcate. In Portogallo dicono sia un mix fra Bernardo Silva e Rui Costa, con quest’ultimo che – da buon ds – si sta già pregustando l’enorme plusvalenza che ricaverà dalla sua cessione. In fin dei conti João Felix è arrivato a Lisbona quando aveva solo undici anni. Era così tanto “leggerino” che gli fu subito applicato un programma personalizzato per fargli aumentare la massa muscolare. Un percorso lungo, che a 16 anni e 312 giorni lo ha portato ad essere l'esordiente più giovanedella seconda squadra del benfica. A 17 era già nell’Under 21 portoghese. Ad agosto scorso è diventato il marcatore più giovane a segnare nel derby contro lo Sporting entrando dalla panchina. Insomma, è il nuovo crac del calcio portoghese. Chissà che non possa ritrovarsi insieme a chi, probabilmente, è il miglior portoghese di sempre. La Juventus ci proverà.
 

I più letti