Inter, offerta per Eriksen: risposta attesa a giorni. Giroud è più vicino

Calciomercato
©Getty

L'agente del centrocampista danese è arrivato in Italia e ha incontrato i dirigenti dell'Inter: esporrà la proposta nerazzurra al giocatore nel weekend, con risposta attesa tra lunedì e martedì. Passi in avanti anche per Giroud: un milione la distanza tra l'offerta nerazzurra e la richiesta del Chelsea, si va verso la chiusura dell'operazione

INTER-ATALANTA LIVE

C'è l'offerta dell'Inter per Christian Eriksen. Il club nerazzurro ha sciolto le riserve ed è pronto al massimo sforzo per trovare l'intesa con il giocatore del Tottenham,  il cui contratto va in scadenza a giugno 2020. L'agente del centrocampista danese è arrivato in Italia e ha incontrato i dirigenti dell'Inter: esporrà la proposta nerazzurra al giocatore nel weekend, con risposta attesa tra lunedì e martedì della prossima settimana. L'Inter lavora su due fronti: da una parte il trasferimento a giugno a parametro zero, dall'altra l'immediato spostamento di Eriksen in Serie A già a gennaio. Se il club nerazzurro dovesse capire di non avere margini per arrivare a Vidal del Barcellona: il futuro del centrocampista cileno è legato a doppio filo a quello di Ernesto Valverde. In caso di esonero dell'allenatore blaugrana, Vidal resterebbe a Barcellona. Se Valverde dovesse invece restare alla guida del Barcellona, il centrocampista 32enne saluterebbe il Camp Nou. Anche per questo l'Inter è pronta a muoversi in tempi rapidi con gli Spurs per quantificare la richiesta del club inglese per una cessione in questa sessione di mercato.

Marotta: "Vidal? Dipende tanti fattori. Vinciamo Scudetto se la Juve lo perde"

Delle operazioni di mercato in corso in casa Inter ha parlato anche l'amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta, a Roma nella sede della Rai per i 60 anni di Tutto il Calcio Minuto per Minuto. Tanta attenzione su Vidal: "Dipende da tanti fattori - le sue parole - non nascondo che è un giocatore importante per noi, ma la posizione del tecnico del Barcellona è a rischio e se dovesse cambiare non so cosa possa succedere". Spazio anche per il suo passaggio dalla Juventus all'Inter ("Non ci avrei creduto assolutamente, ma questa è la bellezza del calcio") e concentrazione sul campionato, dove bianconeri e nerazzurri si giocano il primato in classifica punto su punto: "Sicuramente è un momento transitorio, conta arrivare in fondo anche se la Juventus ha capacità e valori per arrivare davanti a noi. L’Inter vince lo Scudetto se la Juve lo perde".

Giroud a un passo: un milione tra domanda e offerta

La società interista è intanto a un passo da Olivier Giroud. L'attaccante francese del Chelsea andrà in scadenza di contratto in estate a i nerazzurri stanno premendo per portarlo in Italia già a gennaio. C'è solo un milione di distanza tra la proposta dell'Inter (4 milioni + 1 di bonus) e la richiesta dei Blues (5+1). Intanto anche Lampard, allenatore degli inglesi, ha aperto all'addio del centravanti classe 1986 in conferenza stampa: "Se va bene a tutti, soprattutto a noi visto che è sotto contratto con il Chelsea, allora può partire. Si è sempre allenato bene, è stato un grande professionista nonostante abbia avuto poche opportunità (7 presenze e una rete in stagione tra Premier e coppe, ndr). Lo rispettiamo molto, ma dobbiamo prendere una decisione per il club e non c’è ancora una scelta definitiva. Tutti parlano di questa situazione, quindi non mi nasconderò. Il suo agente ha discusso col club, ma non c'è nulla di fatto. C’è bisogno che arrivi qualcuno prima di cederlo? Non necessariamente". Il dialogo tra Inter e Chelsea prosegue incessante, con un costante scambio di mail tra le parti e la reciproca voglia di chiudere la trattativa il prima possibile.

I più letti