Eriksen in campo solo per 17' in Watford-Tottenham. L'Inter aspetta: martedì...

Calciomercato
©Getty

Dopo averlo annunciato tra i titolari, Mourinho manda in campo il danese al 73', nello 0-0 in casa del Watford. Intanto l'Inter continua il pressing di mercato: martedì giornata chiave

CALCIOMERCATO: LE TRATTATIVE E LE NEWS LIVE

Contrariamente a quanto detto nella conferenza stampa della vigilia, José Mourinho ha deciso di non schierare Christian Eriksen nell'undici titolare del Tottenham per la sfida di Premier League in casa del Watford. Lo 'Special One' ha giustificato la panchina del danese nel prepartita con la "necessità di maggiore creatività là davanti. Tanganga meritava di giocare, ha disputato due buone partite. Ha fatto di tutto per dimostrare che è pronto per lottare per un posto in squadra. Lamela è un giocatore importante, ha avuto tanti infortuni, è stato fuori, ma è tornato e ha fatto bene. Ora non abbiamo alcuni dei nostri giocatori migliori e dobbiamo giocare in modo diverso. Abbiamo portato in campo Lamela e Lo Celso per dare un po' più di creatività alla squadra perché non abbiamo un '9' davanti, bisogna giocare in maniera nuova rispetto a prima".

Nella conferenza della vigilia, Mourinho aveva attaccato Conte per aver parlato pubblicamente della trattativa tra Inter e Tottenham. Uscita a cui il tecnico nerazzurro non ha voluto replicare

Eriksen-Inter, martedì la possibile svolta

La volontà di cambiare qualcosa in attacco, facendo a meno di Eriksen, potrebbe essere una prima 'prova' di Mou in vista della cessione del giocatore. Il pressing dell'Inter infatti si è fatto più intenso nelle ultime ore: ieri sera i nerazzurri hanno ulteriormente alzato l'offerta fatta al Tottenham, portandola a 15 milioni di euro (13 più 2 di bonus). Già trovato l'accordo con il giocatore, manca l'intesa con gli 'Spurs'. In questo senso, martedì potrebbe essere il giorno della definitiva svolta nella trattativa: Martin Schoots, agente del danese, incontrerà il presidente degli inglesi, Daniel Levy, che chiederà al giocatore di rinunciare a qualcosa per essere lasciato libero già a gennaio. Da parte interista c'è ottimismo perché la trattativa si possa concludere prima del 31 gennaio, deadline di questa sessione di mercato.

Tottenham, passo falso a Watford

La strategia di Mourinho non ha ripagato sul campo. Il suo Tottenham, che non vince dal 2-1 sul Brighton strappato nel Boxing Day, ha raccolto solo uno 0-0 sul campo del Watford quintultimo (a +2 sulla zona retrocessione). Una partita senza particolari sussulti: il tecnico portoghese, senza Kane, ha puntato sul tridente formato da Lamela, Lucas Moura e Son, con Lo Celso e Dele Alli nel ruolo di mezz'ali ai lati di Winks.

Il Tottenham non è riuscito a sfondare la resistenza del Watford nonostante due occasioni clamorose (su destro di Lucas al 37' e con il colpo di testa di Alli in avvio di ripresa) tanto da costringere Mourinho a tornare sui suoi passi e a schierare in corsa Eriksen al 73' al posto di Alli, che non ha reagito bene alla sostituzione con il compagno.

Qualche pallone toccato e un paio di verticalizzazioni degne di nota per il danese, apparso però non al massimo della concentrazione. E tra pochi giorni il suo destino potrebbe tingersi di nuovi colori.

 

Watford-Tottenham 0-0

 

WATFORD (4-2-3-1): Foster; Mariappa, Dawson, Cathcart, Masina; Chalobah (79' Pereyra), Capoue; Sarr (89' Pussetto), Doucouré, Deulofeu; Deeney. All. Pearson

TOTTENHAM (4-2-3-1): Gazzaniga; Aurier, Alderweireld, Vertonghen, Tanganga; Wings, Alli (73' Eriksen); Lamela, Lo Celso (80' Gedson Fernandes), Son; Lucas. All. Mourinho

I più letti