Calciomercato Inter, Marotta: "Eriksen? Siamo ottimisti, speriamo di chiudere presto"

Calciomercato
©LaPresse

L'amministratore delegato dell'Inter sulla trattativa per Eriksen: "Sono ottimista, sapete tutti che stiamo negoziando con il Tottenham e speriamo di chiudere nei prossimi giorni. Sono arrivati professionisti importanti, le dichiarazioni fatte da Conte sono realistiche"

CALCIOMERCATO, L'ULTIMO GIORNO DI TRATTATIVE LIVE

Tra campo e mercato. A San Siro la sfida con il Cagliari, ma i tifosi dell'Inter sono in attesa dell'arrivo di Christian Eriksen. I nerazzurri hanno raggiunto l'accordo con il Tottenham sulla base di 20 milioni (bonus compresi) dopo aver ottenuto, già da tempo, il sì del centrocampista danese, che dovrebbe guadagnare 8 milioni a stagione. Il danese non è nemmeno andato in panchina nella sfida di Fa Cup tra Tottenham e Southampton e, come vi diciamo già da ieri, nella giornata di lunedì è atteso a Milano. La conferma è arrivata prima della partita contro il cagliari anche da Giuseppe Marotta, che ha mostrato grande ottimismo sull'arrivo del giocatore, cosa che quasi mai accade così pubblicamente: "Sapete tutti che stiamo negoziando con il Tottenham – ha dichiarato l'amministratore delegato dell'Inter a DAZN – Il 30 giugno scade il suo contratto, sono ottimista e spero si possa concludere tutto in fretta perché il mercato chiude venerdì e noi speriamo di concludere la trattativa nei prossimi giorni. Arriva un buon giocatore, poi sulle dinamiche conclusive di questo mercato ne parleremo internamente. Le conclusioni sono identiche per tutti, faremo qualcosa frutto delle riflessioni del team e di tutte le componenti della società".

"Arrivati professionisti importanti, dichiarazioni Conte realistiche"

In attesa di Eriksen e dell'attaccante (è sempre viva la trattativa per Giroud), l'Inter ha sistemato le fasce prendendo Young e Moses: "Sicuramente sono arrivati dei professionisti importanti, bisogna dare loro il tempo di ambientarsi e su questo lavorerà Conte. Sul mercato ha fatto dichiarazioni realistiche che per noi fanno parte di una dinamica comunicativa di un allenatore bravo e preparato", ha concluso Marotta.

I più letti