Juventus, Pirlo è il nuovo allenatore

Calciomercato

La società ha deciso: panchina affidata all'ex campione del mondo, già promesso alla Juve U23. Per Pirlo si tratterà della prima esperienza da allenatore. Contratto biennale fino al 2022. "Ha le carte in regola per guidare questo gruppo verso nuovi successi", si legge nel comunicato del club

JUVE, LA CONFERENZA LIVE DI PIRLO

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus. A poche ore dall'esonero di Maurizio Sarri che ha seguito il fatale 2-1 contro il Lione, la società ha preso la sua decisione ufficiale. La panchina sarà dunque affidata all'ex centrocampista, che proprio alla Juve U23 avrebbe dovuto iniziare la sua prima avventura da allenatore. Ma il summit delle ultime ore ha optato per accelerare il processo e promuovere Pirlo direttamente alla guida della prima squadra.

"Ha le carte in regola per guidare subito la Juve"

Il club bianconero rende noto che Andrea Pirlo ha firmato un contratto biennale fino al 30 giugno 2022: "La scelta odierna", si legge nel comunicato rilasciato dalla Juve, "si basa sulla convinzione che Pirlo abbia le carte in regola per guidare, fin dal suo esordio sulla panchina, una rosa esperta e di talento per inseguire nuovi successi".

Pirlo-Juve, una storia lunga 9 anni

approfondimento

Sarri-Conte-Allegri: i loro primi anni a confronto

Una soluzione fatta in casa, puntando su chi conosce benissimo l'ambiente e lo spogliatoio bianconero: Pirlo era arrivato alla Juve nel 2011, a 32 anni e reduce dallo scudetto vinto con il Milan. A Torino porterà anche quello, dando il la all'ininterrotto ciclo di vittorie avviato da Conte, proseguito con Allegri e culminato con il nono tricolore consecutivo conquistato infine da Sarri. Da centrocampista Pirlo rimarrà in bianconero fino al 2015 (164 presenze, 19 gol e 7 trofei), per poi chiudere la carriera al New York City due anni più tardi. Disse che non avrebbe mai fatto l'allenatore, tornerà presto sui suoi passi "perché non si sa mai". Ed è sempre rimasto nell'orbita Juventus: era il prescelto per raccogliere l'Under 23 di Pecchia, con la conferenza di presentazione tenutasi appena 9 giorni fa. "La mia idea di calcio? Dominare il gioco": sarà chiamato a farlo subito alla guida di Chiellini e Bonucci, i suoi vecchi compagni. Dal campo alla panchina, la regia è sempre quella di Andrea.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche