Pirlo alla Juve, i retroscena delle ultime 24 ore

Calciomercato
Giovanni Guardalà

Giovanni Guardalà

Giovanni Guardalà ricostruisce le ultime ore in casa Juve: la scelta di esonerare Sarri, i nomi dei candidati alla panchina, fino all'accelerata improvvisa fortemente voluta da Andrea Agnelli

JUVE, LA CONFERENZA LIVE DI PIRLO

La decisione era stata presa. L'eliminazione subita dal Lione ha solo accelerato un esonero già programmato. Il feeling non è mai esploso, la squadra ha fatto fatica a seguire quello che l'allenatore chiedeva, ne è venuto fuori un ibrido. Una squadra a metà tra Allegri e Sarri, senza la solidita di Allegri e senza la capacità offensiva di Sarri.

I candidati

approfondimento

Scuola Lippi, 16 su 23 sono (o saranno) allenatori

Lo scudetto è arrivato al termine di una stagione complicata dal lockdown, ma con troppi momenti altalentanti anche all'interno delle singole partite e questo, unito a un clima non idilliaco all interno dello spogliatoio, ha portato alla decisione. Già dopo la sfida contro il Lione la Juventus aveva preallertato Pirlo, che si trovava in vacanza. Rapidamente era stato sondato il terreno con altri tecnici. Zidane era il sogno e tale è rimasto, costi elevati e un'evantuale trattativa per liberarlo hanno fatto desistere quasi immediatamente. Inzaghi economicamente piu alla portata ma anche nel suo caso ci sarebbe stato da trattare con Lotito, esattamente come accaduto un anno fa con Abramovich per liberare Sarri.

 

La scelta di Agnelli

esclusiva

Paratici: "Pirlo è un predestinato"

Così Agnelli ha pensato: se devo rischiare, lo faccio con un uomo che conosco. Un uomo che conosce perfettamente l'ambiente, un uomo dal carisma straordinario dalla carriera calcistica importantissima. Designato allenatore dell Under 23 per formarsi, Pirlo è rimasto sorpreso per la proposta ma allo stesso tempo l'ha accolta con entusiasmo e convinzione. Ma di certo quel 31 luglio né lui né la Juventus pensavano che potesse essere lui dopo una settimana l'erede di Maurizio Sarri. Il progetto biennale con l'Under 23 è saltato per cause di forza maggiore.

Un nuovo progetto

E da oggi inizia un nuovo progetto, rischioso quanto ambizioso, difficile quanto stimolante. Pirlo lo affornterà come ha affrontato anche le partite piu complicate. Dovrà immediatamente calarsi nella parte, senza pensare che solo 5 anni fa questa maglia la vestiva e Buffon Chiellini e Bonucci erano dalla stessa parte della barricata. Sarà questo uno dei passaggi piu complicati della sua carriera, molto piu difficile di quelli che in campo gli riuscivano con straordinaria naturalezza

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche