Presidente Sporting: "Cristiano Ronaldo un giorno tornerà a Lisbona". Le news di mercato

Calciomercato
©LaPresse

Il desiderio del presidente dello Sporting Lisbona, Frederico Varandas: "Credo che un giorno Cristiano verrà a giocare qui, è stato uno dei primi a mandarmi un messaggio e congratularsi per la vittoria del campionato.  Ora ha un altro anno di contratto con la Juve, so che vuole continuare a competere per vincere la Champions League"

BOLOGNA-JUVE LIVE - CR7, TUTTI I TROFEI VINTI IN CARRIERA

Il futuro di Cristiano Ronaldo continua ad alimentare suggestioni di mercato. Gli ultimi segnali arrivano dal presidente dello Sporting Lisbona, Frederico Varandas. Ospite della tv portoghese Sic Noticias, Varandas ha espresso un desiderio riguardante l'attaccante oggi alla Juventus: "Credo che un giorno verrà a giocare qui - le sue parole - Cristiano è stato tra i primi a mandarmi un messaggio per congratularsi per la vittoria del campionato. Ora però ha un altro anno di contratto con la Juve e so che vuole continuare a competere per vincere la Champions League. Ovviamente il suo ritorno qui dipende da lui: Cristiano oltre ad essere un grande giocatore è un grande tifoso dello Sporting".

CR7 e lo Sporting: da mamma Dolores a Mendes

leggi anche

Mendes: "CR7 non andrà allo Sporting Lisbona"

Segnali di affetto verso Cristiano Ronaldo, che proprio allo Sporting ha conosciuto il calcio che conta, partendo a 12 anni dalle giovanili e toccando la prima squadra nel 2002, con una stagione da protagonista prima del passaggio al Manchester United. Ad alimentare speranze di ritorno a Lisbona nel corso della festa per la vittoria del campionato, titolo che mancava da 19 anni, era stata Dolores Aveiro, madre di CR7 e grande tifosa dello Sporting. "Gli parlerò e proverò a convincerlo a tornare l'anno prossimo allo stadio Alvalade e vestire i colori dello Sporting", aveva detto la signora Dolores dal balcone di casa ai tifosi in festa, ripresa dalle telecamere della televisione portoghese TVI 24. Entusiasmi raffreddati qualche ora dopo da Jorge Mendes, agente  di Cristiano Ronaldo. "Al momento i piani per il futuro di Cristiano non passano dal Portogallo - aveva spiegato al quotidiano sportivo Record - Cristiano è orgoglioso del titolo conquistato dallo Sporting, come ha pubblicamente dimostrato, ma al momento il Portogallo non è nei suoi pensieri". Di certo nei programmi di CR7 c'è la qualificazione alla prossima Champions League con la Juventus, obiettivo che passa dall'ultimo turno di Serie A.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche