Calhanoglu: "Felice di essere all'Inter, vogliamo vincere lo scudetto anche quest'anno"

Calciomercato

Le prime parole del neo centrocampista dell'Inter: "Voglio vincere ancora il campionato e fare grandi cose in Champions League. Sono felice di essere in un club importante. Ho già parlato con Simone Inzaghi, abbiamo entrambi voglia di conquistare trofei in Italia". A chi gli ricorda il soprannome di 'dio delle punizioni' risponde: "Preferisco gli assist ai gol". E su Instagram "colora" Milano di nerazzurro

CALHA-INTER, I DETTAGLI - CALCIOMERCATO, TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

"I miei obiettivi coincidono con quelli della squadra: completare una stagione senza infortuni, vincere ancora il campionato e fare grandi cose in Champions League". Parola di Hakan Calhanoglu. Il nuovo centrocampista dell'Inter ha parlato ai microfoni di Inter Tv per presentarsi ai suoi nuovi tifosi e raccontare le sue prime impressioni dopo l'arrivo in nerazzurro. "Giocare per la squadra campione d'Italia è una grande cosa - la sua certezza - l'Inter è un grosso club anche per atmosfera e tifoseria. Sono molto felice di essere qui. Le prime sensazioni sono positive, anche quest'anno vogliamo vincere lo scudetto. Adesso andrò in vacanza ma ho già buone sensazioni".

"Ottimo impatto con Inzaghi, vogliamo vincere entrambi"

approfondimento

Da Pirlo a Calhanoglu: i colpi a zero di Marotta

Alle spalle ci sono quattro stagioni con il Milan, con 172 presenze e 32 reti in tutte le competizioni. "Il primo anno in Italia per me è stato molto difficile - ammette il centrocampista turco - non conoscevo la lingua, il campionato, poi mi sono ambientato e anno dopo anno sono maturato. A Milano ho tanti amici. Nell'ultimo anno ho giocato bene con mister Pioli: mi ha schierato nel mio ruolo, mi piace tanto, e quest'anno punto a ripetermi". Sotto la guida di Simone Inzaghi: "Con il mister abbiamo parlato di come mi impiegherà: conosco bene il suo 3-5-2 o 3-4-1-2, dipende dagli sviluppi del gioco. Mi ha fatto subito un'ottima impressione e anche io, come lui, voglio vincere qualcosa in Italia". Per farlo occorrerà un mix di fattori: "Qualità o quantità? In Serie A servono entrambe, nessuno ti regala nulla. Se lavori e soffri le occasioni arrivano sempre".

"Mago delle punizioni? Preferisco gli assist ai gol"

approfondimento

Occasioni create, Calhanoglu 1° in Europa nel 2021

In Germania lo chiamavano "il dio delle punizioni": solo Messi ne ha segnate più di lui dal 2013 ad oggi e i tifosi dell'Inter sognano di vederlo colpire gli avversari anche con questa specialità. "È come nel tennis: se fai tante volte un movimento con le mani, puoi solo migliorare e lo stesso deve essere per noi con i piedi. Il segreto è allenarsi, c'è talento ma il resto è lavoro: ogni componente vale il 50%. Spero di fare ancora tanti altri gol su punizione". Nella scorsa stagione nessuno ha creato tante occasioni quante Calhanoglu in Europa. Ben 89. "Preferisco fare assist piuttosto che gol - sorride - dentro di me non c'è l'egoismo dell'attaccante, alla fine conta la vittoria di squadra". Intanto, prima di scegliere l'Inter, Calhanoglu racconta di aver parlato anche con il connazionale ed ex nerazzurro Emre Belozoglu: "Ci siamo sentiti, era felice e mi ha parlato davvero bene dell'Inter. Mi ha raccontato la grande organizzazione che c'è in questo club e che devo solo divertirmi".

E su Instagram "colora" Milano di nerazzurro

A completare la prima giornata in nerazzurro di Calhanoglu anche un fotomontaggio pubblicato sull'account Instagram del centrocampista. Il turco sovrasta la skyline di Milano e ha in mano vernice e pennello. Utili per colorare il cielo con i colori sociali della sua nuova squadra. Un modo per mettere da parte il capitolo rossonero e spiegare che ora per lui in città c'è solo l'Inter.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche