Calciomercato, Carnevali: "Locatelli-Juve? Arsenal avanti, ha fatto offerta importante"

Calciomercato

L'amministratore delegato del Sassuolo sul futuro di Locatelli: "Ora la priorità è che lui resti tranquillo, ci sta a cuore la Nazionale. Abbiamo incontrato la Juventus, ma ancora non abbiamo parlato di cifre. Ma più avanti c'è l'Arsenal, l'unica società a presentare un'offerta importante. Berardi? Col Milan non c'è nulla. Raspadori? Giusto che l'Inter lo segua"

JUVE, LA CONFERENZA LIVECALCIOMERCATO LIVE

Locatelli incanta l'Europa con la maglia della Nazionale: doppietta con la Svizzera e altre ottime prestazioni per il centrocampista, tra i protagonisti dell'Italia arrivata ai quarti di finale. E protagonista, nelle prossime settimane, lo sarà anche del mercato, con la Juventus che ha inserito il suo nome in cima ai suoi obiettivi. Giovanni Carnevali ha parlato del suo futuro e del possibile addio al Sassuolo: "La prima cosa è lasciare il ragazzo tranquillo, non ho parlato né con lui né con i suoi procuratori, perché ci sta a cuore la Nazionale – ha dichiarato a Sky Sport il dirigente neroverde - La Juventus è l'unica squadra italiana con cui abbiamo parlato di Locatelli. La settimana scorsa abbiamo incontrato Cherubini, non abbiamo parlato ancora di cifre ma ci rivedremo prossimamente. Ci sono altre squadre interessate a Manuel, l'Arsenal è una di queste e forse è quella che è più avanti perché ci ha fatto una proposta importante. Anzi, fino a questo momento è l'unica società che ha presentato un'offerta concreta".  

"Milan-Berardi? Nulla. Giusto che l'Inter segua Raspadori"

approfondimento

Juve, si lavora per Locatelli e rinnovo di Dybala

Alle due milanesi, invece, sono state accostati Berardi e Raspadori: "Da parte del Milan, per Mimmo, ancora nulla. Con Beppe Marotta, invece, c'è un rapporto d'amicizia, l'Inter deve guardare ai giovani interessanti e Raspadori è uno di questi, è normale quindi che lo seguano. Nostri giocatori in Nazionale? È una grande soddisfazione, difficilmente potevamo aspettarci che in questi Europei avremmo visto tre calciatori del Sassuolo. Il mio pensiero va al dottor Squinzi, sarebbe stato contentissimo perché per noi è un sogno che si realizza e una grandissima soddisfazione".