Guardiola: "Messi non è nei piani del Manchester City". Le news di calciomercato

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

L'allenatore del Manchester City si chiama fuori dalla corsa per il fuoriclasse argentino: "Sapere che Leo lascia Barcellona è stata una sorpresa per me. Eravamo convinti che avrebbe continuato la sua avventura al Barcellona. Ora Messi non è nei nostri piani. Abbiamo preso Grealish, puntiamo su di lui e avrà la numero 10"

MESSI-PSG, IL GIORNO DELL'ANNUNCIO? LIVE - LA CONFERENZA LIVE

Pep Guardiola si chiama fuori dalla corsa per Leo Messi. Intervenuto in conferenza stampa, l'allenatore del Manchester City ha spiegato le strategie di mercato del club: "Abbiamo preso Grealish (pagato 100 milioni di sterline, oltre 117 milioni di euro, ndr) e scommettiamo su di lui - assicura - indosserà la maglia numero 10 perché siamo convinti di lui ed eravamo convinti che Messi avrebbe continuato la sua avventura al Barcellona. Leo ora non è nei nostri piani". Parole che allontanano in maniera netta il club inglese da ogni trattativa per il fuoriclasse argentino, sul quale resta vivo il pressing del PSG.

"Messi il giocatore più straordinario mai visto"

leggi anche

Pochettino: "Messi al PSG? Una possibilità"

Guardiola ha allenato Messi per quattro stagioni a Barcellona, dal 2008 al 2012. Insieme hanno vinto tre edizioni della Liga, due coppe di Spagna, tre supercoppe di Spagna, due Champions League e altrettante supercoppe europee. "Sapere che Leo va via è stata una sorpresa - ammette l'allenatore del Manchester City - Laporta oggi ha spiegato chiaramente le ragioni. Se Laporta è arrivato a questo punto, però, è perché chi c'era prima di lui non ha fatto bene. Come tifoso del club, mi sarebbe piaciuto se avesse chiuso la carriera al Barcellona". Per Messi Guardiola spiega di nutrire "un'incredibile gratitudine, è il giocatore più straordinario che ho visto nella mia vita. Tutto quello che posso dire è grazie mille: per aver portato il Barcellona ad un altro livello e per aver permesso al Barcellona di dominare il mondo per un decennio". Con un augurio speciale: "Il meglio per gli ultimi anni della sua carriera. Non sarà dimenticato. Speriamo un giorno di poter dire che è stato il migliore di sempre perché se lo merita".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche