Fiorentina-Mandragora: intesa vicina con la Juve, ma il Torino non molla. Le news

Calciomercato
©IPA/Fotogramma

Il club viola al momento è in vantaggio rispetto al Torino per l'acquisto a titolo definitivo di Mandragora dalla Juventus. Il Toro, che vorrebbe riscattarlo dopo averlo avuto in prestito per una stagione e mezzo, offre otto milioni, la Fiorentina un po' di più e per questo è in vantaggio

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

Dopo aver chiuso il discorso sul rinnovo di Italiano, la Fiorentina ora può concentrarsi esclusivamente sul calciomercato, per soddisfare le richieste del suo allenatore. Oltre alle trattative con il Real per Jovic, con l'Empoli per Bajrami e con lo Shakhtar per Dodô, l'obiettivo viola per il ruolo di centrocampista centrale è Rolando Mandragora, classe 1997 di proprietà della Juventus (da un anno e mezzo in prestito al Torino). L'intesa con la Juve è già vicina: l'offerta presentata dalla Fiorentina è infatti superiore a quella del Toro, che vorrebbe riscattarlo ma a una cifra più bassa rispetto ai 14 milioni stabiliti al momento dell'accordo sul prestito. Il club granata offre otto milioni, la Fiorentina qualcosa in più. E per questo si trova in vantaggio.

I numeri di Mandragora

leggi anche

La Fiorentina vicina a Dodò, piace anche Bajrami

Cresciuto nel settore giovanile del Genoa, Mandragora è stato comprato dalla Juventus nell'estate del 2016 per 9 milioni di euro. Con la prima squadra della Juventus, però, non ha mai trovato spazio (una sola presenza per lui in bianconero) ed è per questo che è stato sempre girato in prestito. Pescara, Crotone, Udinese e Torino. Nell'ultima stagione in maglia granata, Mandragora ha preso parte a 23 partite tra Serie A e Coppa Italia, segnando un gol e offrendo tre assist per i propri compagni. 

Per la porta piace Gollini

leggi anche

Gollini versione rapper: uscita "Champions Dream"

La mossa Mandragora rischia di complicare un'altra trattativa, quella per Vanja Milinkovic-Savic. Il Torino non ha gradito l'inserimento della Fiorentina per il centrocampista e ha chiesto di più per il prestito del portiere serbo. Per questo motivo la viola valuta Pierluigi Gollini, rientrato all'Atalanta dopo il mancato riscatto da parte del Tottenham. Il portiere emiliano ha già giocato alla Fiorentina tra il 2010 e il 2012 nel settore giovanile.