Formula 1, GP Singapore. Ricciardo: "Vettel, che invidia..."

Formula 1
daniel_ricciardo_getty

L'australiano non nasconde la delusione per il terzo posto, dietro al compagno Verstappen e al tedesco della Ferrari: "Accetto questa sconfitta, ma abbiamo un ottimo passo gara". Il GP è in diretta su Sky Sport F1 HD (canale 207) e on line con il nostro live-blog

QUI LA CRONACA DELLE QUALIFICHE - TEMPI E DISTACCHI

GRIGLIA DI PARTENZA

CLASSIFICHE - GUIDA TV 

Sebastian Vettel ha scombinato i piani della Red Bull, che già pregustava una prima fila nel GP di Singapore. La straordinaria pole del tedesco della Ferrari non è andata giù a Daniel Ricciardo, terzo sulla griglia di partenza dietro anche al compagno Max Verstappen: “Sono invidioso di Seb, ma devo accettare questa piccola sconfitta - ha detto a caldo subito dopo le qualifiche -. Sono fiducioso per domenica. Penso di avere un passo gara migliore della Ferrari, dovremo dimostrarlo”. Anche in conferenza stampa, l'australiano non ha nascosto la sua delusione: "Io ci credo alla vittoria, domani è tutto in gioco - ha detto -. Avrei voluto la pole, pensavo di averla alla portata visto il potenziale della monposto. Non siamo riusciti a progredire alla fine, il giro è lungo e ogni errore lo paghi caro. Il gap è di 3-4 decimi con la Ferrari di Vettel, è piuttosto significativo. Sarà importante anche la strategia, dobbiamo gestirla bene. Vogliamo ottenere la vittoria o almeno il massimo bottino di punti”. 

Verstappen: "Qualche problema di potenza"

Più tranquillo del compagno, Max Verstappen ha fallito per poco la possibilità di diventare il primo teenager a conquistare una pole position. Un sogno sfumato a causa di Sebastian Vettel: “E’ un peccato non aver fatto la pole - ha detto l'olandese della Red Bull - L’ultimo giro non è stato perfetto, sono dispiaciuto, avrei potuto fare meglio. Speriamo che Seb non possa spingere ancora di più domani". Domenica Max partirà nei pressi di quel Ricciardo con cui in Ungheria ha avuto una collisione in partenza: "A Budapest è andata come è andata, non pensiamo al passato, ma pensiamo alla gara di domenica”, ha stigmatizzato Verstappen. La seconda piazza, comunque non è male in un circuito come Singapore: "Penso di essere migliorato nel Q3, ma non quanto Seb - ha detto 'l'olandese volante' -. Siamo migliorati sempre, per tutto il weekend, ma abbiamo avuto qualche problema di potenza che ci ha condizionati. Non siamo molto lontani dalla Ferrari, siamo abbastanza soddisfatti”. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche