Sepang, Hamilton: "Mi dispiace per Vettel, era veloce..."

Formula 1

In Malesia il pilota della Mercedes centra la pole numero 70 in carriera, bloccando il cronometro sul tempo di 1:30.076 davanti a Raikkonen e Verstappen. "Siamo riusciti a dare una svolta alla situazione grazie al lavoro degli ingegneri, ma la gara è molto lunga, sarà dura. Seb? E' un peccato per lui, è stato sfortunato"

IL MEGLIO DELLA POLE - GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI - CLASSIFICHE - GUIDA TV

E’ entrato sereno nel Q2, conoscendo già le sorti del suo rivale: Vettel ultimo in griglia per un problema al turbo e costretto a cambiare il motore nelle terze libere della mattina. Dopo il crack di Singapore, con le Ferrari out alla prima curva, Lewis avrà un'altra chance per allungare in classifica Mondiale (ora ha un vantaggio di 28 punti sul tedesco della Ferrari). Davanti a tutti, e questa non è una notizia, perché di pole ne ha messe in fila 70 (la quinta in Malesia), ma con la tranquillità di non doversi guardare le spalle da Seb, relegato in fondo al gruppone. E soprattutto, dopo le seconde libere del venerdì in cui le Rosse avevano dimostrato di avere qualcosa in più in questo weekend. Hamilton ha bloccato il cronometro sul tempo di 1:30.076, davanti all'altra Ferrari di Kimi Raikkonen e la Red Bull di Max Verstappen.

Hamilton: "Dispiace per Seb, non avevamo idea di come sarebbe andata"

"Pubblico fantastico, è il nostro ultimo Gran Premio qui. E' il pubblico più bello che abbia mai visto. Sicuramente devo ringraziare tutti per il sostegno, non avevamo idea di come sarebbe andata in qualifica E' un peccato per quello che è successo a Vettel perché era molto veloce qui. Noi abbiamo dato una svolta grazie al lavoro degli ingegneri e la macchina oggi ha dato delle ottime sensazioni. La gara però è molto lunga, sappiamo che qui è sempre molto dura, la Ferrari sembra veloce e pure la Red Bull ha mostrato un buon passo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche