Formula 1 2018, interviste Ferrari GP d'Australia. Arrivabene: "C'è chi parla e chi fa i fatti"

Formula 1

Ferrari protagonista in Australia, con due uomini sul podio: trionfa Vettel, terzo Raikkonen alle spalle di Hamilton. Il direttore della scuderia Arrivabene chiude così le schermaglie tra i piloti pre GP: "La gara è la domenica, i punti si fanno la domenica e noi li abbiamo fatti", il presidente Marchionne: "Il cammino è lungo, ma non poteva esserci inizio migliore"

Gli approfondimenti in Reparto Corse F1 ogni lunedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

GP D'AUSTRALIA, RIVIVI QUI TUTTE LE EMOZIONI

TEMPI E ORDINE D'ARRIVO

IL CALENDARIO DELLA F1 2018, TUTTO IN DIRETTA SU SKY

Maurizio Arrivabene si gode la doppietta Ferrari nel primo GP della stagione, corso sul circuito di Melbourne: primo Vettel e terzo Raikkonen, l'uomo della pole e campione del mondo uscente Lewis Hamilton si è dovuto accontentare del secondo posto. "C'è chi parla e c'è chi fa i fatti. La gara è la domenica, i punti si fanno la domenica e noi li abbiamo fatti", sottolinea il direttore del team, tagliando corto sulle schermaglie pre GP tra i piloti (Hamilton aveva punzecchiato così Vettel: "Fai sparire quel sorriso dalla tua faccia"), "Ma dobbiamo stare calmi e tranquilli perché questa è solo la prima gara". "Non poteva esserci un inizio migliore", aggiunge il presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, "Sentire l'inno di Mameli risuonare a Melbourne è stata un'emozione per tutti noi e per ogni tifoso della scuderia". "Naturalmente il cammino è ancora lungo: mancano altri 20 GP e sarebbe sbagliato fare proclami. Sappiamo che dobbiamo lavorare molto, ma il primo passo è andato nella direzione giusta". "Questo è il riconoscimento più bello per la squadra, che ha messo a punto una monoposto competitiva e che ha saputo sfruttare le occasioni che si sono presentate con una strategia perfetta. Complimenti a Sebastian e Kimi, autori entrambi di una grande gara".

I più letti