Ricorso Ferrari respinto dagli steward: "Nuove prove su caso Vettel non rilevanti"

I commissari del GP Canada hanno respinto la revisione richiesta della Ferrari sul caso Vettel e valutato come "non significative" le nuove prove presentate in audizione dalla Ferrari. Dunque il caso non è riaperto e il procedimento è da considerare archiviato: l'ordine di arrivo del GP di Montreal resta invariato, Hamilton il vincitore. Il GP di Francia è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 e Sky Sport Uno: qualifiche alle 15, domenica il via della gara alle 15.10

GP FRANCIA, LIBERE 3 E QUALIFICHE LIVE

GP FRANCIA GUIDA TV - L'ESTATE DEI MOTORI SU SKY

No al ricorso Ferrari, la vittoria del Gran Premio del Canada resta a Lewis Hamilton: è questa la decisione della FIA. I nuovi dati e le nuove prove presentate dalla Scuderia di Maranello nell'incontro con la Federazione nel Paddock di Le Castellet - dove si corre il GP di Francia - non sono stati ritenuti tanto rilevanti e significativi da ammettere la revisione e la riapertura del caso relativo alla penalizzazione di Vettel a Montreal (5'' che gli hanno tolto la vittoria). Per questo i 4 commissari della FIA, gli stessi che avevano preso la decisione di penalizzare il pilota tedesco nella gara precedente, hanno deciso di respingere il ricorso presentato dal team e ora il caso può considerarsi archiviato. Dunque, l'ordine di arrivo del GP di Montreal resta invariato e Hamilton, come detto, è il vincitore.

Il comunicato della FIA:

"I Commissari hanno ricevuto dalla Ferrari la richiesta di revisione, per mezzo dell’articolo 14 del Codice Sportivo Internazionale della FIA, della decisione presa dagli steward nel corso del Gran Premio del Canada 2019. I commissari hanno convocato il team e dato loro udienza alle 14:15 di venerdì 21 giugno 2019. Hanno ascoltato il rappresentante del team Laurent Mekies, che ha mostrato una presentazione agli steward. Avendo esaminato le prove presentate dalla squadra, i Commissari hanno deciso che “non ci sono significativi e rilevanti elementi non disponibili al momento della decisione.

Per le seguenti ragioni: secondo l’art.14 del Codice Sportivo Internazionale della FIA e l’art.2.2 del regolamento sportivo della F1, questi elementi dovevano essere considerati nuovi e non a disposizione della Scuderia Ferrari prima del termine dell’evento (ore 18:44 del 9 giugno 2019, fine delle verifiche tecniche)". 

Questi i nuovi elementi presentati dalla Ferarri e rigettati:

• Analisi della telemetria della monoposto di Vettel
• Una video-analisi preparata dopo la corsa (con camera dall'alto, di fronte e gli onboard di entrambi i piloti)
• Immagini/video 
• Testimonanzia di Vettel
• Il video della "face-camera" di Vettel (quella che punta sul casco)
• L'analisi di Karun Chandhok sull'incidente trasmessa su Sky UK nel dopo-gara
• Confronto GPS sulla racing line di entrambi i piloti tra il giro dell'incidente e il giro precedente all'episodio.

Di seguto la cronaca della giornata

1 nuovo post
CASO VETTEL, REVISIONE RESPINTA: TUTTI I DETTAGLI
- di Redazione SkySport24
Mattia Binotto: "Siamo dispiaciuti e amareggiati. Contrariati per noi ovviamente ma per tutti i fans e il nostro sport"
 
- di Redazione SkySport24
Non dovrebbero invece arrivare le dichiarazioni del commissario Emanuele Pirro, tra i 4 che hanno preso la decisione sia a Montreal che a Le Castellet
- di Redazione SkySport24
Alle 18.10 prevista un'intervista con il team principal della Ferrari, Mattia Binotto
- di Redazione SkySport24
Dunque il procedimento è da considerare archiviato e l'ordine di arrivo del GP Canada resta invariato
- di Redazione SkySport24
Di fatto i commissari del Canada hanno considerato non rilevati le nuove prove portate a Le Castellet dalla Ferrari. Questo vuol dire che non si procederà con l'ascoltare Vettel e Hamilton, protagonisti dell'episodio discusso a Montreal
- di Redazione SkySport24
Il comunicato degli steward che rigetta le prove nuove prove portate dalla Ferrari
 
- di Redazione SkySport24
I commissari del GP Canada non hanno ritenuto rilevanti le nuove prove della Ferrari
- di Redazione SkySport24
Mario Isola, Responsabile MotorSport Pirelli: "Non so cosa stiano discutendo, so che la Ferrari ha nuovi elementi. Credo sia giusto lasciare i piloti più liberi. Pirro è una persona di grande esperienza, prenderanno la decisione giusta. Ma non è facile"
- di Redazione SkySport24
Qui il momento dell'uscita di Laurent Mekies, direttore sportivo Ferrari, dopo l'audizione di circa 30' con i commissari del GP del Canada. 

 
- di Redazione SkySport24
Marc Genè: "Se Vettel ha chiesto spiegazioni? Non lo so, ma sono certo che la squadra non lo ha informato. Aspetteranno la fine delle FP2"
- di Redazione SkySport24
Vettel sarà stato aggiornato sull'andamento dell'audizione? Il tedesco nelle libere 2 è stato appena protagonista di un lungo. Segnale di nervosismo?
- di Redazione SkySport24
Nel box Ferrari sorridente l'ad Camilleri che chiacchiera con il team principal Binotto
- di Redazione SkySport24
Vettel è scattato verso il box della Rossa.Avrà avuto già aggiornamenti?
- di Redazione SkySport24
Terminato l'incontro - Laurent Mekies, ds della Ferrari, si sta allontanando dalla Race Control. La Ferrari non parlerà fino a quando non ci sarà un responso
- di Redazione SkySport24
A breve usciranno i commissari e il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies
- di Redazione SkySport24
LA FERRARI OGGI PARLERA' SOLO IN CASO DI UNA RISPOSTA, POSITIVA O NEGATIVA, DOPO LA RIUNIONE IN CORSO ALLA RACE CONTROL
- di Redazione SkySport24
In questo momento tutto "tace" davanti alla Race Control di Le Castellet
- di Redazione SkySport24
I piloti verranno ascoltati? - Dalla riunione in corso ci si attende una nuova ammissibilità delle evidenze portate al Paul Ricard dalla Ferrari. In questo caso i piloti, Vettel e Hamilton, verranno ascoltati e poi si arriverà ad una decisione. Non è detto che questa arrivi oggi, ma probabile prima della gara di domenica
- di Redazione SkySport24

I più letti