Formula 1, GP Germania: caos Mercedes al pit stop di Hamilton e Bottas a muro. VIDEO

Formula 1

Una domenica disastrosa della Mercedes: Hamilton undicesimo, penalizzato e protagonista suo malgrado di un pit stop caotico. Bottas a muro e fuori dal GP nel finale. Il team celebrava i 125 anni nel Motorsport, festa rinviata

LE PAGELLE DI VANZINI - LE CLASSIFICHE

HAMILTON: "UN VERO DISASTRO, SBAGLIATA LA TATTICA"

LECLERC, L'INCIDENTE COSTATO LA GARA IN GERMANIA

Lewis Hamilton undicesmo alla bandiera a scacchi, poi nono dopo le penalità Alfa Romeo. Suona strano ma è successo davvero al termine del caotico Gran Premio della Germania, dove il caos a un certo punto si è impossessato anche del box Mercedes. Al giro 30 di una gara corsa sul bagnato, il britannico ha commesso un errore, primo di una stagione finora impeccabile: guidava con totale serenità la gara di Hockenheim quando all’ultima curva, la 16, è finito nella via di fuga e ha perso il controllo della W10. Hamilton, come altri piloti in precedenza (Leclerc, Hulkenberg, Raikkonen), è andato contro il muro dopo essere slittato in un tratto della via di fuga dove sarebbe stato meglio utilizzare della ghiaia. Il pilota non ha subito grossi danni ed è riuscito a ripartire per dirigersi verso i box. E qui è cominciata un'altra storia.

Meccanici colti di sorpresa

Probabilmente colti di sorpresa, i meccanici sono andati nel pallone ed stato necessario del tempo per montare le gomme e capire se era necessaria o meno una nuova ala. Ma nono solo: la manovra errata di ingresso ai box gli è costata 5 secondi penalità. 

Il botto di Bottas

E' andata addirittura peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato a correre. Imperdonabile il suo svarione con la pista ormai asciutta: il finlandese perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 41 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 63 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 84 lunghezze

 

La botta di Bottas

 

 

 

E' andata anche peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato in pista. Svarione imperdonabile con la pista ormai asciutta: Bottas perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 39 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 61 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 82 lunghezze.

 

La botta di Bottas

 

 

 

E' andata anche peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato in pista. Svarione imperdonabile con la pista ormai asciutta: Bottas perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 39 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 61 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 82 lunghezze.

 

La botta di Bottas

 

 

 

E' andata anche peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato in pista. Svarione imperdonabile con la pista ormai asciutta: Bottas perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 39 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 61 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 82 lunghezze.

 

La botta di Bottas

 

 

 

E' andata anche peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato in pista. Svarione imperdonabile con la pista ormai asciutta: Bottas perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 39 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 61 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 82 lunghezze.

 

La botta di Bottas

 

 

 

E' andata anche peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato in pista. Svarione imperdonabile con la pista ormai asciutta: Bottas perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 39 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 61 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 82 lunghezze.

 

La botta di Bottas

 

 

 

E' andata anche peggio al compagno di squadra Valtteri Bottas, che dopo essere andato a muro non è più tornato in pista. Svarione imperdonabile con la pista ormai asciutta: Bottas perde una grande occasione per rifarsi sotto in chiave Mondiale con Hamilton che vanta ancora 39 punti di vantaggio sul compagno di scuderia e a 61 su Verstappen. Vettel resta quarto, a 82 lunghezze.

Festa rovinata

Il GP dell'Hockenheimring è stato un disastro per la Mercedes. Cosa inusuale, certo, ma che ha rovinato la festa per i 125 anni nel Motorsport e anche il 200esimo GP in F1 per la Casa di Stoccarda. E pensare che dopo la pole position di Hamilton, l'87^ della sua carriera, tutto sembrava destinato a un altro trionfo d'Argento per un fine settimana dove, per le celebrazioni, i componenti del team - compreso il direttore esecutivo Toto Wolff - avevano deciso di giocare e rilassarsi un po' indossando abiti d'epoca, come quelli del 1954.

I più letti