Formula 1, tutte le novità nel regolamento dal 2021

Formula 1

Da Austin, i dirigenti della Formula 1 Ross Brawn, Chasey Carey e Nicholas Tombazis, insieme a Jean Todt collegato in video conferenza, hanno comunicato le novità che prenderanno piede dal 2021. Todt: "Sarà una F1 più sostenibile, sicura ed emozionante"

GP USA, LA CRONACA DELLA GARA

In conferenza stampa da Austin, teatro del 19esimo GP stagionale, i massimi dirigenti della Formula 1 hanno ufficializzato alcune decisioni che prenderanno piede dalla stagione 2021. Presenti Ross Brawn, ex direttore tecnico Ferrari e responsabile tecnico F1, Chasey Carey, numero 1 della F1, e Nicholas Tombazis, ex direttore tecnico Ferrari e responsabile tecnico FIA. Collegato in videoconferenza anche Jean Todt, presidente della FIA, che ha voluto fare una precisazione: "Tutti i risultati siano stati raggiunti grazie ad un lavoro ravvicinato tra i 10 team di F1, produttori, piloti, designer dei circuiti. Pirelli sta lavorando con passione, in maniera eccellente. La formazione regole è frutto di un gran lavoro di collaborazione. Il quadro migliore possibile per noi. Il futuro emozionante: si aprirà un nuovo capitolo della F1".

 

Novità tecniche per aumentare l'azione in pista 

Come ammesso da Brawn "abbiamo prodotto delle macchine più attrattive, capaci di duellare in maniera più ravvicinata. In ogni gara le macchine perdono pezzi dopo alcuni contatti. Le nuove macchine non avranno questi problemi". Tombazidis indica quale sia stato l'aspetto tecnico che ha richiesto lo sforzo maggiore: "La ricerca aerodinamica, portata avanti con la F1 e la FIA. Abbiamo cercato di desensibilizzare certe macchine. Speriamo che questi nuovi regolamenti facciano diminuire le differenze di velocità. Ci saranno delle macchine effetto-suolo. L'obiettivo principale è uno: permettere alle macchine che seguono di attaccare con più facilità quelle che le precedono. Le regole aerodinamiche saranno controllate da alcune macchine, che ne renderanno più semplice la gestione. Ci sono però altre diverse aree che potranno subire modifiche.  Pensiamo di aver compiuto un grosso passo per far essere i team creativi ed aerodinamici". C'è un'altra novità particolarmente importante: "Porteremo un aumento di peso, conseguenza logica dell'aumento di peso di motore, gomme e carrozzeria. La macchina verrà sottoposta anche ad alcuni miglioramenti di sicurezza.

Sul carburante, il nostro obiettivo chiave è fare un passo verso la sostenibilità ambientale. Contenuto rinnovabile arriverà al 20%, ma stiamo cercando di aumentarla per raggiungere questo obiettivo".

Novità sportive per rendere meno complicata la F1 

Brawn analizza alcune nuove regole, che hanno l'obiettivo di 'snellire' le azioni dei meccanici: "Ci sarà meno possibilità per lavorare sulla vettura. La macchina analizzata il venerdì sarà quella che andrà in gara domenica. Si potranno provare nuovi componenti, senza usarli in gara. Verrà introdotto anche un abbassamento del costo dei pezzi. Ci sarà una grande attenzione nel 2020 su queste macchine. I team non potranno eccedere nei limiti di tempo consentiti". 

Novità economiche con Budget Cap per ridurre gap tra i team

Jean Todt in prima persona ha annunciato come "la regola finanziaria più importante che verrà introdotta dal 2021 è un tetto ai costi che ridurrà divario tra i vari team. Obiettivo: avere una Formula 1 più equilibrata in pista. Un massimo da 600 milioni di euro che riteniamo un buon passo verso un maggiore equilibrio sportivo". Dichiarazioni a cui seguono anche quelle di Ross Brawn: "Ci saranno anche nuove regole finanziarie, per cui sono stato convinto da chi aveva conoscenza più ampia dell’argomento. Introdurremo un tetto ai costi, che ridurrà il divario dei costi dei vari team. I regolamenti finanziari sono il cambiamento più radicale in F1. Avevano provato qualcosa in passato, senza riuscirci. In passato c'era una restrizione di risorse, frutto di un gentlement agreement, ora introdurremo regole più severe. E chi le violerà, riceverà pesanti penalità. Mi aspetto che ci saranno delle sfide in futuro per applicare queste regole. Abbiamo cercato anche consigli di alcuni esperti per le regole finanziarie, che hanno lavorato anche in ambito calcistico. Ci sarà un introduzione blanda nel 2020, richiesta di presentare cifre senza penalità. Nel 2021, ci sarà un sistema che aumenterà le penalità e porterà ad alcune sanzioni. Un punto di svolta a cui tutti siamo molto dediti. Non sarà un percorso facile, ma rappresenterà un punto focale per il futuro della Formula 1".

I più letti