Formula 1, Vettel: "Ferrari difficile da guidare, felice di essermi girato solo una volta"

Formula 1

Sebastian Vettel, 10° al traguardo dopo un errore che lo ha costretto a un testacoda, commenta amaro: "Sono felice di essermi girato solo una volta. Avevo già perso il posteriore in precedenza, la Ferrari oggi era difficile da guidare"

GP AUSTRIA, HIGHLIGHTS - LE REPLICHE SU SKY

Sebastian Vettel ha chiuso la 10° posto il primo GP della stagione in Austria. Un weekend da dimenticare per il tedesco, all'ultima stagione con la Ferrari, che dopo l'eliminazione dal Q3 nelle qualifiche, è stato protagonista di un errore a metà gara che ne ha condizionato il finale. Durante una lotta con Sainz, Seb si è infatti girato, finendo nelle retrovie mentre era ottavo. Il quattro volte campione del mondo ha rimontato, chiudendo a punti ma ben lontano dal compagno Leclerc. 

Vettel: "Contento di essermi girato solo una volta"

leggi anche

Vettel eliminato nel Q2, non accadeva dal 2014

Questo il commento di Sebastian Vettel a Sky Sport: "Sono contento di essermi girato solo una volta, perché oggi era davvero difficile - ha detto il tedesco della Ferrari -. Siamo arrivati molto vicini io e Sainz, lui si è spostato sull’interno e io ero proprio al limite perché volevo arrivare il più vicino possibile, ho perso il posteriore ma l’ho perso almeno un altro paio di volte oggi. Come detto sono contento di essermi girato solo una volta. La macchina era difficile da guidare oggi, io ho dato il massimo. La Safety Car ci ha aiutato un po’, il Gran Premio è stato divertente alla fine ma il risultato non è quello che volevo”.

FORMULA 1: SCELTI PER TE