F1, Brawn: "Hamilton può vincere 10 mondiali. Ferrari, chance nel 2022"

Formula 1

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, nella settimana del GP del Bahrain (live su Sky) Ross Brawn esalta Hamilton: "Ha davanti ancora 3-4 anni ancora al top, non so chi possa frenarlo. Penso possa arrivare a 10 titoli mondiali". Sulla Ferrari: "La priorità del team deve essere il 2022"

"FORMULA MICK: LO SPECIALE SU SKY"

L'ex direttore tecnico della Ferrari, Ross Brawn, ora ai vertici della F1, non ha dubbi su Lewis Hamilton: "Fa parte di un team eccezionale e ha davanti a sé almeno 3 o 4 anni ancora al top, può arrivare a 10 titoli. Al momento è difficile capire chi possa contrastarlo", dichiara Brawn intervistato da La Gazzella dello Sport. "Quello che ha fatto Lewis in Turchia, vincendo la corsa partendo da una posizione difficile, mi ha ricordato certe imprese di Michael Schumacher nelle stesse condizioni. Qualcuno può obiettare che queste imprese sono agevolate dal fatto che hanno a disposizione le migliori macchine del momento, ma spesso le due cose vanno insieme, ovvero le vetture molto buone vengono affidate a loro perché sono molto bravi" aggiunge Brawn.

Hamilton-Schumacher, personalità a confronto

I record

Hamilton, 7 titoli come Schumacher

"Ovviamente hanno personalità differenti. Michael era molto focalizzato sulla famiglia, lontano dalle piste era molto tranquillo, Lewis ha un profilo più alto, ha una vita sociale intensa tra musica, moda e cose così. Tutti e due, però, sono stati coscienti delle problematiche del pianeta: ovviamente conosciamo le ambizioni di Lewis, Michael ne aveva pure lui di differenti, probabilmente più nascoste all'occhio del pubblico. Diversi in tante cose ma ovviamente accumunati da un talento incredibile. Si possono vincere uno o due Mondiali, ma quando arrivi a sette è qualcosa di incredibile".

Il talento di Mick Schumacher

Il futuro

Mick Schumacher: "Mi sento pronto per la F1"

Mick Schumacher è atteso al debutto in F1 con la Haas, manca solo l'ufficialità: "Come la sorella Gina Maria ha uno spirito competitivo: lei lo ha espresso con i cavalli, lui con i kart. È stato affascinante vederlo crescere, nelle ultime due stagioni è stato molto promettente. Non sappiamo come si comporterà con la F1 ma è incredibilmente maturo e ben equilibrato. Sono ottimista, ha qualità e abilità. Ovviamente ha tanta pressione addosso, non ci sono dubbi, ma fino ad ora l'ha gestita bene. Avere un padre campione del mondo come Michael è un'eredità pesante, ma io incrocio le dita".

Ferrari e la chance nel 2022

Mondiale 2020

Ferrari, obiettivo 3° posto classifica costruttori

Quanto tempo ci vorrà per vedere una Ferrari competitiva? "Non ho dubbi che a Maranello lavoreranno sodo sulla vettura del prossimo anno, ma la loro priorità deve essere il 2022, non possono sprecare una simile occasione", risponde Brawn.

Il calendario 2021

Mondiale 2021

I 23 GP inseriti nel calendario provvisorio

Il calendario del prossimo anno è già stato pubblicato, c'è un buco il 25 aprile, potrebbe essere occupato da Imola? "Lo scenario è aperto, ovviamente siamo dispiaciuti di non poter andare ancora in Vietnam, ma troveremo un candidato forte", spiega Brawn a La Gazzetta dello Sport. "L'anno prossimo vogliamo tornare a una situazione normale e dunque con una forte considerazione dal punto di vista commerciale. Alcuni Paesi saranno in una posizione migliore rispetto ad altri, perché potranno fare delle migliori offerte commerciali, di questo dobbiamo tenere conto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.