Hamilton-Verstappen, la decisione della Fia sul sorpasso in Brasile: non ci sarà revisione

LA DECISIONE

Dopo i due incontri di giovedì con i rappresentanti di Mercedes e Red Bull, la Federazione si è espressa sull'ammissibilità del diritto di revisione del team di Brackley: non si procederà. Prove definite significative ma non rilevanti per accettare la richiesta. Ma si crea un precedente. Tutto il weekend di Losail live su Sky Sport F1 (canale 207)

GP QATAR, LA DIRETTA DELLE PROVE LIBERE - DIRITTO DI REVISIONE: COS'E'?

Nel giovedì di Losail, la Fia ha messo fine (per ora) alla vicenda della manovra al limite di Verstappen su Hamilton al giro 48 del GP di San Paolo. Ieri i commissari avevano deciso di rinviare la decisione e oggi è arrivata la scelta di non procedere dopo il diritto di revisione chiesto da Mercedes. La Federazione ha definito le prove "significative ma non rilevanti per accettare richiesta Mercedes".

Il comunicato della FIA

La Federazione, nel comunicato ufficiale, specifica che se i commissari "avessero ritenuto che il video on-board della monoposto 33 fosse stato cruciale per prendere una decisione, avrebbero semplicemente messo l'incidente sotto investigazione e avrebbero preso una decisione dopo che questo video era stato reso disponibile". Ma evidentemente hanno visto non c'è bisogno di farlo.

Il video on-board dell'episodio

leggi anche

Cosa è successo giovedì a Losail

La manovra di Verstappen era finita nuovamente sotto la lente di ingrandimento dopo che è stato pubblicato il video dell'on-board del pilota Red Bull. Le immagini, non disponibili durante la gara, avevano spinto la Mercedes a presentare richiesta di revisione contro la decisione dei commissari di non investigare Max durante la gara a Interlagos.

Si crea un precedente, cosa succederà la prossima volta?

La posizione assunta dalla FIA e l'assenza di una penalità a Verstappen crea un precedente (o qualcosa che ci si avvicina molto). Cosa succederà la prossima volta che in pista si verificheranno le stesse condizioni del giro 48 di San Paolo? Stando così le cose, l'idea è che un pilota possa essere legittimato ad essere più deciso e aggressivo ritrovandosi in traiettoria interna. Lo stesso Toto Wolff, nella conferenza syampa dei team principal, ha fatto presente cha la richiesta di revisione nasceva principalmente per capire come ci si dovrà comportare in pista in futuro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche