06 ottobre 2017

Formula 1, le prove libere dal GP di Giappone: prime libere a Vettel, seconde a Hamilton

print-icon

Chiuso il venerdì di libere a Suzuka, il tedesco è stato il più veloce nelle FP1 con il tempo di 1:29.166. Nelle FP2, posticipate per la pioggia battente, il migliore è stato il britannico in 1:48.719. Bottas avrà 5 posizioni di penalità per la sostituzione del cambio. Cambio nuovo anche per Hamilton, ma tutto regolare dopo 6 gare disputate con il precedente. Diretta tv su Sky Sport F1 HD (canale 207), sul web il nostro live-blog. Partecipa al sondaggio: credete nel titolo Mondiale a Vettel?

QUI LE LIBERE DEL VENERDI'

IL CIRCUITO SOTTO IL DILUVIO: LE IMMAGINI SUI SOCIAL

TEMPI E DISTACCHI - CLASSIFICHE - GUIDA TV

A Suzuka concluso il venerdì di prove libere. Seconda sessione del GP del Giappone con pioggia battente e pista bagnata; situazione che ha imposto una partenza ritardata e solo 30 minuti a disposizione dei piloti. Solo in 5 hanno fatto registrare un tempo cronometrato, e tra questi il più veloce è stato Lewis Hamilton con la Mercedes W08 e il tempo di 1:48.719. Secondo Ocon (Force India) in 1:49.518 e terzo il compagno di squadra Perez in 1:51.345. A chiudere la mini-classifica le Williams di Massa e Stroll. Quanto al meteo, domani la pioggia è prevista anche per le FP3, mentre le qualifiche dovrebbero essere "asciutte".

Prime libere

Nelle FP1, su una pista favorevole sulla carta a Mercedes e Red Bull, è stata invece la Ferrari di Vettel a dettare il ritmo e chiudere davanti a tutti in 1:29.166. Secondo crono per Hamilton (Mercedes) in 1:29.777, terzo per Ricciardo (Red Bull) in 1:29.541. Quarta l'altra Ferrari di Raikkonen (+0.472) e quinto Bottas (+0.985). Da segnalare, a circa 40 minuti dal termine delle FP1, un incidente a Sainz. Lo spagnolo ha perso il controllo della sua Toro Rosso in curva 11 per poi finire contro le barriere. Duro l'impatto, ma per il pilota nessuna conseguenza. Per la sostituzione di alcune parti del motore, lo stesso Sainz sconterà 20 posizioni in griglia. Ai torna in pista alle 7 per le seconde libere.

Il sondaggio

In Giappone si è dunque alzato il sipario sul 16esimo appuntamento del Mondiale di Formula 1, gara che appare fondamentale per la rincorsa della Ferrari e di Vettel all'attuale leader della classifica piloti Hamilton. Sono 34 i punti di distacco tra i due e la gara di domenica - diretta tv su Sky Sport F1 HD (canale 207) - e dai 53 giri di Suzuka potrebbe venir fuori un'indicazione chiara, o comuqnue più chiara, sul rush finale della stagione. Ma voi credete nel successo Mondiale di Vettel?

Seb e Lewis vogliono vincerle tutte

Le gare di Singapore e Sepang hanno condizionato il finale di stagione del team Ferrari e di Vettel, che però sanno di poter contare su una macchina che ha mostrano in più occasioni la sua affidabilità. Eccezion fatta, s'intende, per la recente gara in Malesia. "Non cambia quanto accaduto, voglio vincere tutte le ultime 5 gare", ha detto ieri Vettel. "Non cotto mai per il 2° posto, voglio vincere sempre", ha invece affermato il britannico, che nel giovedì di Suzuka si è anche mescolato tra i tifosi in tribuna per firmare autografi e scattare selfie. Segno chiaro di una serenità cresciuta nettamente dopo la pausa estiva.

tutti i video del mondiale

Ferrari, almeno il cambio è salvo...

Dopo il contatto nel giro d’onore tra Vettel e Stroll a Sepang, la Ferrari può comunque essere ottimista per il Giappone. Il cambio della SF70H è salvo. Questo significa nessuna sostituzione e quindi nessuna penalità per il team di Maranello. Adesso la trasmissione è attesa naturalmente dall’esame più importante: quello in pista a Suzuka. Il risultato sarà importante anche per capire che tipo di gara potrà fare Vettel. Nella testa del tedesco, comunque, l’obiettivo è uno solo: battere Hamilton per tenere vivo il sogno Mondiale. Dopo il Giappone, Vettel avrà a disposizione altre 4 gare per continuare l’inseguimento a Hamilton: Stati Uniti, Messico, Brasile e Abu Dhabi.

Hamilton, caccia alla 4^ vittoria 

Questa domenica Lewis Hamilton andrà alla ricerca della sua quarta vittoria in Giappone. Un poker che potrebbe proiettare sempre di più il pilota britannico verso la vittoria del Mondiale. In questo momento Hamilton è in testa alla classifica piloti con 34 punti di vantaggio su Vettel. Ha corso 10 volte in Giappone: 3 vittorie, 2 pole position, 3 giri veloci e 5 podi. Prima vittoria nel 2007 a Fuji dopo essere partito in pole. Vittorie anche nel 2014 e nel 2015, a Suzuka, in entrambi i casi partendo al 2° posto. Ha conquistato la pole anche nel 2008, a Fuji, ma ha chiuso al 12° posto. A podio pure con i terzi posti del 2009 e del 2016. Tre giri veloci: nel 2007 a Fuji e nel 2014 e 2015 a Suzuka. Solo un ritiro, risalente al 2013. Ha chiuso 5° per tre volte consecutive tra il 2010 e il 2012. In caso di pole position, Suzuka diventerebbe il suo 26esimo circuito diverso su cui è scattato davanti a tutti, incrementando un record all-time che già gli appartiene (secondo Prost a 22).

I PIU' VISTI DI OGGI