20 anni, 20 segreti: Buon Compleanno Pecco

MOTOGP

L'INTERVISTA. Compie oggi 20 anni Francesco Bagnaia: il pilota dello Sky Racing Team VR46 per il Mondiale Moto2 2017 si confessa rivelando qualche curioso, significativo aneddoto della sua carriera e vita privata

Due vittorie all'attivo ed il quarto posto in classifica nel Mondiale Moto3 2016, tra i primi piloti individuati per la VR46 Riders Academy di Valentino Rossi e tornato quest'anno, dopo l'esperienza del 2014 in Moto3, con lo Sky Racing Team VR46 per l'esordio in Moto2. Francesco Bagnaia, per tutti 'Pecco', compie oggi 20 anni: un traguardo importante, l'età giusta per il passaggio alla 'middle class' del Motomondiale con tutti i presupposti per far bene alla luce dei promettenti riscontri dei test invernali. Con 20 domande, per festeggiare il suo 20esimo compleanno, conosciamo meglio 'Pecco', partendo proprio dal significato del suo celebre nickname.

1. Com'è nato il soprannome Pecco?

"Quando eravamo piccoli mia sorella non sapeva pronunciare correttamente Francesco, bensì Pecco... e da lì è rimasto questo soprannome!"

2. Perchè hai scelto il numero 42?

"In Moto3 ho corso con il 21 ed è stato un numero importante per me. Ho deciso di conservarlo in qualche modo... raddoppiandolo per la Moto2".

3. Hai dei fratelli o sorelle?

"Ho un fratello piccolo ed una sorella più grande di me. Filippo va alle elementari ed è già salito in sella ad una Minimoto, mentre mia sorella Carola studia all'università e mi seguirà quest'anno in tutte le gare. Abbiamo tutti e tre un ottimo rapporto, siamo molto legati e di questo ne sono molto felice".

4. Hai dei tatuaggi, cosa rappresentano?

"Ho due tatuaggi, ma ce n'è un terzo in programma! Hanno significati diversi, ma entrambi riguardano le moto e la mia famiglia".

5. Cosa apprezzi delle persone?

"La sincerità. Mi piace molto quando le persone sono sincere e non hanno peli sulla lingua".

6. Cosa invece non sopporti?

"Le persone false che sparlano alle spalle o gli approfittatori".

7. La tua prima vacanza?

"Penso sia stata in Canada con tutta la mia famiglia, ma ero troppo piccolo per ricordarmela. Altresì ricordo bene una vacanza a Disneyland Paris che conservo con me con grande affetto".

8. Canzone preferita?

"Mi fido di te di Jovanotti".

9. Film preferito?

"Io sono leggenda con Will Smith, ma ultimamente mi piace molto vedere Creed, il sequel di Rocky".

10. Motociclismo a parte, segui qualche sport?

"Moltissimo la Formula 1, mi piace davvero tanto".

11. Sei un "Masterchef" provetto, che piatto ti piace cucinare di più?

"Gli spaghetti allo scoglio! È un piatto che mi piace preparare d'estate con gli amici".

12. Da qualche anno a Pesaro vivi insieme al tuo amico e pilota Lorenzo Baldassarri: com'è essere co-inquilini?

"L'spetto positivo è che lui è sempre molto preciso in tutto quello che fa e ci sarebbe da prendere spunto su qualche cosa. Aspetto negativo... per adesso non ne ho idea!".

13. La tua prima moto...?

"Una sorta di triciclo a motore che aveva tirato fuori mio nonno, non ricordo di preciso da dove! Tuttavia la mia prima vera moto è stata una Beta 50 monomarcia, ci giravo senza soste nel giardino di casa".

14. ... e la tua prima volta in sella ad una moto?

"Proprio con una Beta 50 il giorno di Natale del 2004 a casa di mia nonna. Un regalo di "Babbo Natale", diciamo così..."

15. La tua velocità massima in sella ad una moto?

"315 km/h il novembre scorso a Valencia con la Ducati Desmosedici GP14.2 MotoGP del team Aspar. Ho avuto modo di provarla come premio per le due vittorie nel corso della stagione 2016, un'esperienza davvero incredibile".

16. Quale moto, di tutte le epoche, ti piacerebbe provare?

"La Yamaha M1 MotoGP di Valentino del 2004. Penso sia la moto più bella che abbia mai visto".

17. Quando si è concretizzata l'opportunità di tornare allo Sky Racing Team VR46?

"L'estate scorsa. Essere chiamati dallo Sky Racing Team VR46 è sempre una gran figata! In particolar modo quest'anno, considerato che so bene quali sforzi hanno fatto per far diventare questa squadra un vero top team".

18. Il consiglio più prezioso da parte di Valentino Rossi?

"Di stare più tranquillo durante la gara per non fare casini ed aspettare il momento più opportuno per attaccare... Ha funzionato"

19. Il tuo primo pensiero quando sei transitato sul traguardo da vincitore ad Assen?

"Sinceramente non lo so... Credo "Ma ho vinto veramente?!"

20. Il tuo sogno per il 2017?

"Disputare una grande stagione e togliermi un sacco di soddisfazioni".

I più letti