Qatar, qualifiche cancellate: Sky-VR46 in 3° fila

MOTOGP

Le condizioni della pista hanno imposto la cancellazione dell'odierno programma di attività a Losai. La griglia di partenza viene quindi definita in base alla classifica delle prove libere: Migno e Bulega 7° e 13° in Moto3, Bagnaia e Manzi 9° e 32° in Moto2

Si è risolto in un sostanziale nulla di fatto l'attesa delle prove ufficiali al Losail International Circuit. La pioggia, scesa copiosamente fino dal primo pomeriggio insieme all'asfalto poco drenante del tracciato qatariota non ha lasciato altra scelta alla MotoGP Race Direction che dopo prolungati (e ripetuti) slittamenti del programma, alle 20:08 locali (le 18:08 italiane)ha comunicato che le qualifiche ufficiali erano cancellate. 

Si va direttamente a domani, domenica 26 marzo, con il warm up (Moto3 14.20 e Moto2 15.05) che sarà più lungo del solito e poi la gara (Moto3 17.00, Moto2 18.20) se il programma, meteo permettendo, resta confermato. Le griglie di partenza delle gare sono state definite in base alla classifica combinata dei tempi dei tre turni di prove libere disputatisi tra giovedì 23 e venerdì 24 marzo. Lo Sky Racing Team VR46 si ritroverà così in terza fila tanto in Moto3 quanto all'esordio nella classe Moto2.

Per la Moto3, in virtù del 2'07"391 siglato nelle FP3 Andrea Migno si è assicurato la 7° casella, poco distante dal poleman Jorge Martin (Honda Gresini). Partirà suo malgrado 13° (5° fila) invece Nicolò Bulega, il quale aveva impostato le prove in ottica-gara risparmiando un set di pneumatici di mescola più morbida per le qualifiche ufficiali: una vera e propria beffa...

Al debutto in Moto2 scatterà invece dalla 9° casella Francesco Bagnaia, con lo Sky Racing Team VR46 motivato a portare a termine positivamente il fine settimana con la perla del miglior crono siglato nella FP2. Proprio con il crono di 2'00"793 delle seconde libere 'Pecco' si è garantito un posto in terza fila in una griglia che vede Franco Morbidelli (KALEX Marc VDS) in pole, mentre scatterà 32° (11° fila) Stefano Manzi, a sua volta all'esordio in Moto2.


Loris Capirossi spiega la decisione presa di annullare le qualifiche: "La situazione era davvero estrema, non si sarebbe potuto correre con nessuna gomma a causa dei fiumi d'acqua che attraversavano la pista. A febbraio avevano fatto un lavoro eccelso, pista full wet su tutto il circuito. Se domenica per la gara dovesse essere ancora così: non si corre (c'è opzione lunedì di riserva). Abbiamo preso la decisione di cancellare le qualifiche, come da regolamento, perché posticipando alla mattiuna della domenica rischiavamo di tenere tutti in stand by per la giornata e alla fine arrivare alla stessa decisione".

I più letti