Moto3, Nicolò Bulega: "Soddisfatto della qualifica"

MOTOGP

Passi avanti e seconda fila in griglia di partenza ad Austin per il pilota dello Sky Racing Team VR46. Dispiaciuto della doppia scivolata Andrea Migno. Nieto: "Una buona notizia dalla pista"

Con un gran giro Nicolò Bulega ha portato lo Sky Racing Team VR46 nella seconda fila dello schieramento del GP di Austin classe Moto3. Da sempre "specialista" del time attack, il giovane pilota tricolore ha centrato il quarto crono in 2'15"815 in una qualifica poco felice per quanto concerne Andrea Migno, complici due scivolate ritrovatosi diciannovesimo in griglia di partenza.

Nicolò Bulega fiducioso in vista della gara

Superando diverse difficoltà incontrare in prova, Nicolò Bulega nel turno unico di qualifiche ufficiali è riuscito a dare il massimo assicurandosi un posto in seconda fila. "Rispetto a ieri abbiamo fatto davvero un grande step in avanti", ammette il diciassettenne di Montecchio Emilia, autore del quarto riferimento cronometrico. "Sono riuscito a sentire mia la moto, a guidare come volevo e sono molto soddisfatto di questo quarto posto. Forse avrei potuto limare ancora qualcosa, ma nel mio ultimo tentativo sono rimasto nella bagarre con Mir, Oettl e Antonelli e ho perso terreno nell'ultimo settore. Sono fiducioso per la gara, sarà fondamentale scegliere la gomma giusta".

Il disappunto di Andrea Migno

Complici due scivolate nei conclusivi 5 minuti di qualifiche ufficiali, Andrea Migno non è andato oltre il 19° riferimento cronometrico. Per lui sarà una gara tutta in salita, ma sta già pianificando una gara di rimonta. "Mi dispiace molto per le cadute di oggi: era stato un weekend davvero positivo fino a questo momento, ma il doppio incidente ha compromesso la qualifica", il pensiero di Migno, quarto in campionato e miglior pilota italiano. "Domani saremo costretti ad inseguire per non perdere il gruppo di testa nei primi giri".

Il punto di Pablo Nieto

Da Team Manager spetta a Pablo Nieto giudicare l'operato di piloti e squadra. "Nicolò ha fatto un ottimo lavoro: ieri ha faticato nelle libere, mentre oggi è riuscito a ritornare davanti in qualifica. Partirà a ridosso dei più forti e questa è una buona notizia. Canet (poleman di giornata ndr) è davvero molto forte, ma la gara sarà lunga. Andrea è stato protagonista di un buon weekend fino ad oggi, ma è stato vittima di due cadute durante la sessione di qualifica e partirà indietro. Dovrà dare il massimo nei primi giri per agganciarsi al gruppo".

I più letti