Moto2, Pecco Bagnaia: "Non siamo così lontani"

MOTOGP

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 in crescendo nelle qualifiche del Gran Premio delle Americhe, scatterà dalla quinta fila. Indietro Stefano Manzi, il quale fa affidamento su di una buona partenza per recuperare terreno

Trovando una risoluzione ai problemi riscontrati nel corso della terza sessione di prove libere, al Circuit of the Americas di Austin Francesco Bagnaia e lo Sky Racing Team VR46 sono riusciti a rimediare alla situazione giusto in tempo per le qualifiche ufficiali. Il 15° crono che vale la 5° fila premia l'impegno profuso da pilota e squadra, mentre c'è ancora da lavorare per Stefano Manzi, chiamato ad una gara di rimonta dalla trentunesima casella.

Pecco Bagnaia: "Ci siamo rifatti in qualifica"

"Peccato aver perso così tanto tempo in FP3 per una problema tecnico, ma in qualifica siamo riusciti a trovare una buona soluzione per staccare un buon tempo sul giro". Non usa giri di parole Francesco Bagnaia nel raccontare la giornata vissuta, tra alti e bassi, in Texas. Pensando alla gara, "eccezione fatta per Morbidelli e Marquez, che hanno davvero un altro passo, non siamo lontani dagli altri piloti. Nel warm up proveremo un'altra piccola soluzione per essere ancora più competitivi in gara", ammette Pecco, pronto a dar seguito all'ottimo risultato conseguito in Argentina.

Stefano Manzi: "Importante partire bene"

Alla sua seconda esperienza al COTA, la prima nella classe Moto2, Stefano Manzi farà di tutto per recuperare terreno scattando dalla 31° posizione. "Non è stata una qualifica facile: ho faticato a trovare il ritmo e non sono stato molto fortunato nel mio ultimo tentativo", commenta il nuovo talento dello Sky Racing Team VR46. "Partirò indietro e sarà quindi importante sfruttare al massimo lo scatto al via per recuperare subito qualche posizione. Rispetto alle libere ho migliorato il mio crono di oltre un secondo, questo è un buon segno, ma dobbiamo continuare a lavorare sodo".

Il bilancio di Pablo Nieto

Il consultivo delle qualifiche vissute dallo Sky Racing Team VR46 Moto2 ad Austin spetta al Team Manager Pablo Nieto. "Nel complesso è stata una buona giornata: rispetto a ieri, abbiamo fatto dei sensibili progressi e siamo riusciti a ricucire parte del divario. Pecco ha centrato la 15esima piazza in qualifica, ha margine per la gara e potrà avvicinarsi alla Top10. Anche Stefano ha continuato a lavorare sulla sua KALEX, è migliorato di oltre un secondo rispetto alle FP3 e sta continuando ad avvicinarsi al gruppo"

I più letti