GP Spagna, Dovizioso: "Volevo vincere quest'anno ma non è possibile"

MOTOGP

Il pilota della Ducati commenta la sua stagione e spiega quali sono gli obiettivi da centrare a Jerez. Secondo il numero 4, "se non giochi il mondiale non puoi essere contento. Jerez non è una pista per noi perché è stretta, piccola e lenta". E sul rinnovo...

CLICCA QUI PER SEGUIRE LE PROVE LIBERE DEL VENERDI'

LA PROGRAMMAZIONE COMPLETA

Cambiare marcia. La Ducati arriva a Jerez con questo obiettivo dopo un avvio di stagione piuttosto deludente. A dirlo è Andrea Dovizioso, al momento al 4° posto della classifica piloti con 30 punti. "Se non giochi per il mondiale non puoi essere contento e noi avevamo detto che quest'anno avremmo giocato per il Mondiale e invece non è così. Dobbiamo fare un lavoro che ancora non è stato fatto, in base soprattutto ai risultati delle prime tre gare: stiamo lavorando intensamente".

A Jerez si misura la competitività

Secondo il pilota romagnolo, i prossimi tre appuntamenti del motomondiale saranno differenti dai primi tre. "Sicuramente Jerez, Le Mans e Mugello sono piste abbastanza diverse dalle prime tre. Ci faranno capire nel dettaglio quanto siamo competitivi. Non è una pista per noi perché è stretta, piccola e lenta, peraltro anche le poche curve veloci non sono fatte per noi. A parte il Qatar, non possiamo essere contenti. Usa e Argentina sono state utili per capire pregi e difetti della nostra moto. I test fatti qui servono, ma non determinano l'esito del weekend di gara. Tutto fa la differenza quando sei sulle rifiniture, ma non è la nostra situazione. Senza ali succedono cose diverse. A Austin si sentiva la mancanza, in altre piste no oppure poco".

Le gomme e il grip

Occhio alle gomme e al grip: sono due variabili da non sottovalutare. "Vediamo che consizioni troveremo domani e come si comporteranno le gomme: da quando è arrivata la Michelin, è un'influenza molto importante. Ci sono sempre dei cambiamenti, specialmente nelle gomme dietro, quindi, ci sarà differenza in base al grip. L'anno scorso, questo circuito è stato quello con meno grip di tutto il campionato".

Il rinnovo

E il rinnovo? "Non posso rispondere, la storia è un po' lunga da sviscerare e non è il momento. Nel 2015 abbiamo fatto una buona base, poi peró non abbiamo più progredito. Nel 2015 c'era anche l'euforia di un buon progetto".

A Jerez l'Aprilia può essere competitiva

Come dice Dovizioso, la pista di Jerez non è favorevole alla Ducati. L'Aprilia può essere competitiva? "Sì, puó esserlo, questa è una pista in cui tutti calano nella seconda metà di gara e loro nella seconda metà sono forti".

I più letti