Rossi, così non va: "Troppa fatica sul bagnato"

MOTOGP

Valentino 12esimo nelle FP2, troppo lontano da Pedrosa, leader della prima giornata in pista a Jerez: "Sono stato in difficoltà tutta la giornata, c'è molto lavoro da fare". Vinales: "Nessuna preoccupazione per la caduta, abbiamo chiarito tutto. Mi sento bene"

CLICCA QUI PER SEGUIRE LE QUALIFICHE DEL SABATO

LA PROGRAMMAZIONE COMPLETA

LE CLASSIFICHE

Impossibile per l'attuale leader del Motomondiale essere soddisfatto del 16esimo posto ottenuto nelle prime libere e nel 12esimo ottenuto nelle seconde a Jerez: "E' stata una giornata difficile, ero in difficoltà sia sul bagnato sia sull'asciutto", ammette Rossi, "Sono un po' preoccupato per questa mattina, le condizioni erano full wet e avevamo bisogno di chilometri sul bagnato con la nuova moto. Con la moto vecchia veniva tutto più facile in queste condizioni, con la moto nuova siamo ancora lontani dal livello che vorremmo raggiungere. Non riesco ad entrare bene in curva e c'è tanto spinning". "Ci preoccupano le condizioni della Honda, sul bagnato sembrano andare il contrario dello scorso anno, vanno forte e noi soffriamo", spiega Valentino, "Abbiamo girato a Le Mans nei test sul bagnato e mi trovavo bene, ma lì il grip è molto alto sia sul bagnato che sull'asciutto".

Sesto posto invece nelle seconde libere per l'altro pilota della Yamaha, Maverick Vinales, distante 6 punti da Rossi nella classifica piloti: "Stiamo lavorando bene, la caduta del pomeriggio non preoccupa. Sono scivolato su una parte dell'asfalto che era rimasta bagnata, abbiamo chiarito tutto". "Dobbiamo lavorare soprattutto sull'elettronica. Il feeling con la moto? Oggi è stato difficile perchè la pista non era al 100% e in questi casi con la Yamaha si fatica. Ma con la media siamo i più veloci, quindi sono contento, mi trovo bene con la moto. Se avessi avuto un altro giro a disposizione avrei potuto abbassare ulteriormente il tempo", conclude lo spagnolo del team giapponese.

I più letti