Crutchlow, che paura: c’è un’ape nella tuta

MOTOGP

Il pilota della LCR Honda costretto a fermarsi durante le qualifiche di Jerez a causa di una curiosa “incursione” all’interno della tuta di protezione. Rivisitiamo insieme alcuni episodi analoghi

Caccia all'ape: è questo quanto accaduto a Cal Crutchlow durante le qualifiche di Jerez de la Frontera. Il pilota inglese si è reso protagonista di un episodio alquanto bizzarro, mentre era alla guida della sua LCR Honda. Un'ape è volata nella sua tuta di protezione: prima ha costretto Crutchlow a rallentare la corsa, poi a fermarsi. Via ai box la parte superiore della tuta e fine della paura per il pilota, che forse ha incassato anche una bella puntura.

Gli altri disturbatori

Fuori programma che strappa un bel sorriso al povero Cal, specie se poi porti a casa un terzo posto in griglia. Capita questo e anche altro ai piloti della MotoGP. Difficile dimenticare il gabbiano che durante il Gran Premio di Australia 2015 sbarrò la strada ad Andrea Iannone (a rimetterci le penne fu il povero volatile). Ma c'è stata anche l’invasione ad Austin nel 2015 di un cagnolino, smarritosi durante la sessione di prove libere e poi tratto in salvo. E allora, che dire del serpente della Malesia nel 1998: non uno qualunque, un cobra turista per caso messo ko da Gino Borsoi.

I più letti