Moto3, Nieto: "Buona strategia per Bulega, non così per Migno"

MOTOGP

Il giovane talento dello Sky Racing Team VR46 ha sfruttato  al meglio il primo turno sull’asciutto del weekend. Penalizzato dalla strategia Andrea Migno che chiude in 23esima piazza

Si respira aria di soddisfazione nei box dello Sky Racing Team VR46. A Le Mans i piloti dello SkyVR46 hanno girato su pista asciutta chiudendo la sessione di prove ufficiali rispettivamente in seconda e 23esima piazza.

 
Nicolò Bulega firma il miglior tempo assoluto

Il pilota diciassettenne è però costretto a rinunciare alla pole per aver oltrepassato il limite della pista proprio nel suo ultimo tentativo. Nicolò centra comunque un’ottima prima fila, secondo con un miglior tempo sul giro di 1.42.844. "Ho perso la pole, ma sono comunque soddisfatto. Nel mio ultimo tentativo, sono uscito dal tracciato alla curva 8, il mio giro è stato cancellato, ma il mio secondo tempo è valso in ogni caso la prima fila. Sono stato competitivo sul bagnato, ma anche sull’asciutto mi sono trovato subito a mio agio. Domani proveremo ancora qualcosa nel Warm Up per essere veloci in gara"

 

 Partirà più indietro invece Andrea Migno

 

Penalizzato dalla gestione della strategia del turno Andrea, competitivo in tutte le condizioni è  rimasto bloccato nella bagarre degli ultimi minuti e non è andato oltre il crono di 1.43.824. "Peccato, sono stato veloce sul bagnato, ma anche in condizioni di pista umida e asciutta sono stato competitivo. Purtroppo non ho gestito al meglio la strategia in qualifica e non sono riuscito a sfruttare la gomma. Partirò in 23esima posizione: l’obiettivo è avere un ottimo scatto al via per agganciare il gruppo. Ho un buon ritmo, possiamo fare una bella rimonta".

 

Contento Pablo Nieto

"Sono molto felice per Nicolò - commenta il team manager - ha sfruttato al meglio il primo turno sull’asciutto del weekend e ha centrato la prima fila. Peccato per l’ultimo giro cancellato, sarebbe stata pole position, ma per lui è un grandissimo vantaggio partire davanti a tutti. Il feeling con la moto è buono, proveremo ancora qualcosa nel Warm Up, ma siamo fiduciosi. Andrea ha fatto un gran lavoro, ma non abbiamo gestito al meglio la strategia. E’ rimasto bloccato nel traffico, non ha trovato il giusto gancio e partirà indietro. Ha un ottimo ritmo e se parte bene può stare nella Top10".

I più letti