Moto2, quel benedetto rookie di Bagnaia: a Le Mans ancora podio

MOTOGP

Dopo il 2° posto di Jerez 'Pecco' si ripete anche al Circuit Bugatti lottando fino all'ultimo per la vittoria con Franco Morbidelli. Bagnaia è sempre più una splendida realtà della categoria

Ci ha preso gusto, Francesco Bagnaia. Sul podio alla quarta gara disputata in carriera nel Mondiale Moto2, nuovamente 2° due settimane più tardi al Circuit Bugatti di Le Mans. Un ruolino di marcia sensazionale per un 'rookie' e per tutto lo Sky Racing Team VR46, sodalizio in evidenza al Gran Premio di Francia lottando fino all'ultimo per la vittoria con il capo-classifica di campionato Franco Morbidelli, al suo quarto successo stagionale in cinque gare.

Bagnaia splendida realtà della Moto2

Da quando esiste la classe Moto2, nello stesso lasso di tempo nessun italiano era riuscito a conquistare simili risultati. Reduce dal sensazionale podio di Jerez, dopo qualifiche (2°) da protagonista Francesco Bagnaia si è riconfermato in gara al culmine di 26 giri (e di un weekend) capolavoro. Restando costantemente agganciato all'amico Franco Morbidelli, 'Pecco' fino all'ultimo le ha provate tutte per sferrare l'attacco decisivo per la vittoria: l'esiguo vantaggio all'esposizione della bandiera a scacchi sincera la sublime prestazione del ventenne pilota chivassese, lasciatosi andare ad un'impennata liberatoria all'esposizione della bandiera a scacchi.

Podio record

Cinque gare, due podi: a tutti gli effetti Bagnaia è il miglior esordiente italiano di sempre da quando esiste la classe Moto2. Con questo risultato inoltre Pecco rafforza il quinto posto in campionato e la leadership nella graduatoria Rookie of the Year riservata ai piloti alla loro stagione d'esordio nella categoria.

Manzi fa vedere buone cose, poi la scivolata

Poteva essere una gara da ricordare anche per Stefano Manzi. Dopo prove convincenti, sin dallo spegnimento del semaforo il diciottenne pilota santarcangiolese ha ribadito la sua crescita in termini di performance emersa negli ultimi GP. Sorpasso dopo sorpasso il #62 ha raggiunto la 17° posizione, parte integrante di un gruppetto non distante dalla top-10 e con la zona punti alla portata. Sfortunatamente una scivolata nel corso del 7° giro ha precluso al nuovo talento dello Sky Racing Team VR46 la possibilità di archiviare, con un risultato degno di nota, il quinto GP della stagione.

I più letti