MotoGP, Rossi cade a Le Mans: vince Vinales, 2° Zarco

MOTOGP

Gara spettacolare a Le Mans: duello Vinales-Rossi, con Valentino che scivola all'ultimo giro e regala la vittoria allo spagnolo. 2° Zarco, 3° Pedrosa. Doppietta italiana in Moto2: primo Morbidelli davanti a Bagnaia. In Moto3 vince Mir dopo uno spaventoso incidente di gruppo

RIVIVI LA DOMENICA DI GARE A LE MANS

LA CLASSIFICA: VINALES E' IN TESTA

Emozionante, bellissima e con un finale inaspettato. Le Mans ha regalato brividi sin dalla partenza, ma il colpo di scena è arrivato solo all'ultimo dei 28 giri. La vittoria che ha riportato Maverick Vinales in testa al Mondiale MotoGP è maturata infatti a poche curve dal traguardo, quando Valentino Rossi è scivolato nel tentativo di riportarsi avanti sul compagno di scuderia. Vinales gli aveva appena soffiato il primo posto, approfittando di un errore di traiettoria di Valentino alla curva 8. Un pilota meno generoso di Rossi si sarebbe accontentato della seconda piazza e di 20 punti pesanti. Invece, nel tentativo di tornare in testa, ha spinto al limite la sua Yamaha. Ed anche oltre il limite, fino a cadere a terra. Così il successo è andato a Vinales, che ha passato la bandiera a scacchi senza nemmeno rendersi conto di non avere più Rossi alle spalle. Per Vinales è la quarta vittoria in MotoGP, la 20esima in carriera. E con lui tutta la Yamaha festeggia la 500esima vittoria nel Motomondiale. Zarco chiude al secondo posto davanti al proprio pubblico, terzo Pedrosa. Fuori anche Marquez, 6° Lorenzo

Classifica, Rossi scivola al 3° posto

La caduta di Le Mans costa cara a Valentino. Ora è Maverick a guidare la classifica piloti con 85 punti, seguito da Dani Pedrosa (68), terzo a Le Mans al termine di una gara bellissima, a dispetto delle sofferenze patite durante le prove. Perde due posizioni in classifica Rossi, terzo con 62 punti. Quarto Marc Marquez, che resta a quota 58: anche lui out a Le Mans quando mancavano 11 giri. Grande gioia per Johan Zarco. Il francese della scuderia satellite Yamaha Tech 3 ha chiuso al secondo posto, cogliendo il primo podio in MotoGP davanti ai propri tifosi. Quarto Andrea Dovizioso, seguito dalla Honda di Cal Crutchlow. Sesto posto per Jorge Lorenzo, mentre la Suzuki di Andrea Iannone non è andata oltre il decimo posto. Si è dovuto ritirare Danilo Petrucci.

Le statistiche

- Hat-trick pole vittoria e giro veloce per Vinales: non ci riusciva sempre dal GP di Francia del 2013 in Moto3

- La Yamaha centra la sua vittoria numero 8 in MotoGP a Le Mans e supera così le 7 della Honda

- La Yamaha celebra al meglio il giorno del suo "compleanno": era il 21 maggio 1961, nel GP di Francia corso a Clermont Ferrand, quando la casa giapponese debuttò nel Motomondiale, ottenendo due ottavi posti nelle classi 125 e 250

- Zarco riporta la Francia sul podio in MotoGP: l’ultimo era stato quello ottenuto da Randy De Puniet nel 2009 a Donington

- Le Mans si conferma fortunata per Vinales: qui nel 2011 era arrivato il suo primo successo nel Motomondiale e nel 2016 aveva conquistato il suo primo podio in MotoGP

- Per il terzo anno consecutivo, il GP di Francia in MotoGP si conclude con due Yamaha in prima e seconda posizione

- Vinales raggiunge a quota 20 Ralf Waldmann, Alex Crivillè e Tarquinio Provini, diventando il 38esimo pilota della storia a vincere almeno 20 gare nel Motomondiale

- Vittoria numero 4 in MotoGP per Vinales, la numero 20 nel Motomondiale

Il warm up

Era stato decisamente positivo l'inizio della giornata per Marquez, che in 1:33.049 era stato il migliore del warm up. Battuti nel finale Folger e Zarco, poi la Yamaha ufficiale di Vinales, mentre quella di Rossi aveva chiuso ottava. Bene Petrucci, quinto.

Moto2, doppietta italiana

Dopo il ritiro di Jerez, Franco Morbidelli torna a vincere a Le Mans, cala il poker di successi in campionato e prende il volo in testa al mondiale di Moto2. Pecco Bagnaia arriva ancora secondo dopo una bellissima gara, mentre tutti i principali avversari nella classifica piloti perdono punti pesanti. Terzo posto per Luthi.

Moto3, vince Mir

Dopo lo spaventoso incidente di gruppo, Mir si rimette in moto, riparte per i 16 giri stabiliti e vince a Le Mans (27:37.830). Alle sue spalle Canet (+4.252) e Di Giannantonio (+4.252). Commovente Bulega: ritorna in pista dolorante dopo la caduta di massa e conclude la sua gara, seppur con il 17° posto. Migno chiude 8°, fuori Fenati.

Paura in Moto3

La gara di Moto3 è stata interrotta poco dopo la partenza a causa di uno spaventoso incidente di gruppo. La moto di Kornfeil ha iniziato a perdere olio in pista, molti piloti non sono riusciti ad evitare le macchie d'olio e sono finiti a terra. Immediata la bandiera rossa. Per fortuna nessuna grave conseguenza per i piloti, che sono rientrati in pista per ripetere la partenza (con la gara ridotta a 16 giri).

<div class="scrbbl-embed" data-src="/event/2584993/33457"></div>

<script>(function(d, s, id) {var js,ijs=d.getElementsByTagName(s)[0];if(d.getElementById(id))return;js=d.createElement(s);js.id=id;js.src="//embed.scribblelive.com/widgets/embed.js";ijs.parentNode.insertBefore(js, ijs);}(document, 'script', 'scrbbl-js'));</script>

I più letti