Moto2, Bagnaia amareggiato: "Un contatto ha rovinato tutto"

MOTOGP

Pecco finisce a terra all'ultimo giro in seguito ad un contatto provocato da Simone Corsi: risale in sella e chiude 22°. Conclusione anticipata del Gran Premio d'Italia Oakley per Stefano Manzi, scivolato con la top-20 nel mirino

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

C'erano tutti i presupposti per un risultato positivo, ma diverse vicissitudini hanno inficiato il bilancio del Gran Premio d'Italia Oakley vissuto dallo Sky Racing Team VR46 nella classe Moto2. Con il 6° posto alla portata Francesco Bagnaia, proprio nel corso dell'ultimo giro, è stato spedito a terra in seguito ad un contatto con Simone Corsi: risalito in sella ha concluso 22°. Una scivolata ha invece pregiudicato la corsa di Stefano Manzi, autore di un'apprezzabile rimonta.

Pecco Bagnaia: "Mi aspettavo un altro epilogo"

Presentatosi al Mugello forte del doppio-podio conseguito tra Jerez e Le Mans, Francesco Bagnaia si aspettava chiaramente una conclusione diversa del GP d'Italia. "Non è stato un weekend facile", ammette Pecco. "Non sono riuscito a trovare il feeling che cercavo e a guidare come avrei voluto. In gara ho cercato di fare il massimo, mi sono attaccato al secondo gruppo, in lotta per la sesta posizione, ma sono caduto all'ultimo giro dopo un contatto con Corsi. Un peccato, non era l'epilogo che immaginavo per il GP di casa", ha detto il ventenne pilota torinese, confermatosi 5° assoluto in campionato e capo-classifica della graduatoria Rookie of the Year.

Stefano Manzi: "La caduta non ci voleva"

Scattato dalla trentesima casella, Stefano Manzi ha vanificato un'ottima rimonta con una scivolata. Agganciata la 21° posizione, il giovane pilota santarcangiolese è finito a terra alla curva Casanova. "Mi dispiace chiudere il GP di casa con un altro ritiro", ammette Manzi. "Questo weekend ho faticato a ripetere le prestazioni delle ultime gare, ma dopo il via, ero riuscito a portarmi nel gruppetto a ridosso della zona punti. Purtroppo la caduta a metà gara non ci voleva".

Il bilancio di Pablo Nieto

Spetta al Team Manager Pablo Nieto fare un bilancio del weekend vissuto dallo Sky Racing Team VR46 in Moto2. "Purtroppo non è stata la gara che ci aspettavamo per il GP di casa. Pecco ha faticato a tenere il ritmo dei primi nel weekend, ma dopo un bello scatto al via, si è avvicinato al gruppo dei più forti. Un contatto di gara, proprio all'ultimo giro, quando era in lotta per la sesta posizione, lo ha messo fuori gioco. Stefano è partito bene, è risalito fino alla 21esima piazza, ma la caduta lo ha costretto al ritiro".

I più letti