MotoGP, Dovizioso: "Da leader non cambierò il mio modo di correre"

MOTOGP

L'italiano della Ducati guida il Mondiale piloti, ma non per questo cambierà il suo stile. L'obiettivo non è la singola gara: "Ho sempre corso pensando al campionato". Lorenzo va in cerca di riscatto: "Voglio riprendere il trend positivo"

Dopo aver conquistato la testa della classifica piloti ad Assen, Andrea Dovizioso proverà a difenderla a Sachsenring, nel GP di Germania, fra i circuiti più corti e lenti del calendario, con curve per la maggior parte a sinistra e vari saliscendi.

Dovizioso: "Non cambio il modo di correre"

Il pilota italiano sul circuito tedesco ha centrato il podio due volte (2012 e 2016). L'obiettivo è quello di pensare in grande, al campionato: "Arrivare in Germania da leader del mondiale mi da molta soddisfazione - ha affermato Dovizioso -, ma non cambierà il mio modo di correre perché, anche nel passato, non ho mai gareggiato per la gara singola ma sempre in ottica campionato: cercheremo pertanto di lavorare bene anche qui in Germania per provare a raccogliere il miglior risultato possibile". 

Lorenzo: "Voglio riprendere il trend positivo"

Jorge Lorenzo invece va a caccia di riscatto dopo la quindicesima posizione del gran premio olandese: "Dopo il difficile fine settimana di Assen, non vedo l’ora di arrivare al Sachsenring per riprendere il trend positivo che avevamo dimostrato nelle ultime gare, prima del GP d’Olanda. La pista tedesca - ha continuato - ha un nuovo asfalto e sono contento perché ci aiuterà sicuramente ad avere una migliore aderenza. Dovremo verificare subito quale sarà il degrado delle gomme con la nuova superficie, ma in ogni caso la cosa più importante per me sarà recuperare le sensazioni positive sulla moto e sentirmi nuovamente competitivo".

 

I più letti