MotoGP, Luthi in coppia con Morbidelli nel 2018

MotoGp

Guido Sassi

Moto2 Mondiale 2017 - #21 Morbidelli - #12 Luthi (foto: Getty Images)
GettyImages-694870498

Da avversari a compagni di squadra. Tom Luthi affiancherà Morbidelli dall'anno prossimo sulla Honda di Marc Vds in MotoGP. A Silverstone De Angelis sostituisce Simeon nel team Tasca in Moto2, Masia per due anni sulla KTM di Caponera in Moto3. Diamo un'occhiata al mercato in vista del GP di Silverstone. Moto3 alle 13.40, Moto2 alle 15 e MotoGP alle 16.30: tutto in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD (canale 208)

RIVIVI LA CRONACA DELLE LIBERE

LA PROGRAMMAZIONE DEL GP DI GRAN BRETAGNA

LE CLASSIFICHE DEL MOTOMONDIALE

MOTORI, SUPERWEEKEND: F1 A SPA

Avversari oggi, compagni di squadra domani. Franco Morbidelli e Thomas Luthi hanno ancora sette gare e un titolo mondiale Moto2 da giocarsi in questo 2017, prima di dividere il box a partire dalla prossima stagione. Lo svizzero, raggiungendo Morbido al team Marc Vds, guadagna una Honda RC213V e la possibilità di confrontarsi con i migliori piloti del pianeta, ma anche con molti suoi recenti ex colleghi di categoria. Tra 2017 e 2018 bisogna registrare infatti ben 7 piloti in transito dalla Moto2 alla MotoGP. Per quanto riguarda questa stagione, oltre al due volte campione in carica Johann Zarco sono saliti di livello anche il terzo classificato Alex Rins, il quinto classificato Sam Lowes e Jonas Folger (settimo nel 2016). L'anno venturo il probabile campione del mondo e il suo vice (più Takaaki Nakagami ingaggiato da Lucio Cecchinello), lasceranno la categoria di mezzo per la classe regina.

La Moto2 2018 quindi potrebbe accogliere qualche cavallo di ritorno, ma sarà anche terreno di caccia per chi quest'anno sta ancora cercando la prima vittoria e andrà invece inserito tra i candidati al titolo. Miguel Oliveira e Francesco Bagnaia per esempio saranno tra i più accreditati sfidanti di Alex Marquez e Mattia Pasini, e sarà molto interessante anche vedere i tempi di adattamento di Joan Mir, attuale mattatore della Moto3. Per il maiorchino in molti pronosticano un percorso alla Vinales una volta passato di categoria; un futuro che tra l'altro lo vedrà impegnato in Marc Vds sulla moto di Morbidelli, in uno dei migliori team in assoluto.

Mentre in MotoGP a questo punto restano libere solo le Ducati Avintia, in Moto2 si aprono diverse prospettive di livello, così come anche la Moto3 ha ancora parecchie selle da assegnare. Nella categoria di mezzo, per esempio, in questo fine settimana Alex De Angelis sostituisce Xavier Simeon a Silverstone. Al di là del momento sarebbe però interessante rivedere il sanmarinese a tempo pieno su una moto competitiva, in una classe che lo ha visto vincere tre gare in carriera.

Nella classe entrante invece i più recenti movimenti di un certo interesse riguardano il passaggio di Tony Arbolino da Sic58 Squadra Corse a Snipers, e la firma ufficializzata ieri di Jaume Masia con Platinum Bay di Fiorenzo Caponera. Il giovane talento spagnolo in particolare ha impressionato tutto il paddock a Spielberg, ma in realtà con tre podi all'attivo sta ben figurando anche nel CEV in questi mesi. Prima di concentrarsi sul 2018, ci sono comunque titoli e vittorie da assegnare in questa stagione, a incominciare dal fine settimana di Silverstone. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche