Moto2, Francesco Bagnaia e Stefano Manzi: "Che gran gara"

MotoGp
bagnaiamanzi_silverstonerace

Quinto e settimo posto per i due piloti dello Sky Racing Team VR46, grandi protagonisti del Gran Premio di Silverstone nelle posizioni di vertice

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

La miglior prestazione di squadra di tutta questa stagione d'esordio in Moto2. Con due piloti a sua volta debuttanti, lo Sky Racing Team VR46 conclude al 5° e 7° posto a Silverstone rispettivamente con Francesco Bagnaia e Stefano Manzi, in evidenza nel gruppo a ridosso del podio della middle class. Un (doppio) risultato che attesta la competitività del team, il miglior biglietto da visita per l'imminente Gran Premio di Misano Adriatico.

Francesco Bagnaia: "Positivo concludere con un 5° posto"

Superando non poche difficoltà incontrate nelle prove, Francesco Bagnaia si è confermato una certezza in gara. Quinto sul traguardo ed in campionato consolidando la leadership nella graduatoria Rookie of the Year, 'Pecco' può mostrarsi contento dell'epilogo del GP di Silverstone. "Chiudere un weekend difficile come questo con un quinto posto è un buon risultato", afferma il ventenne pilota chivassese. "Venerdì abbiamo faticato, ma siamo rimasti concentrati e non abbiamo perso i nostri riferimenti. Ieri abbiamo fatto uno step in avanti in qualifica e oggi, dopo il warm up, abbiamo fatto una modifica che ha fatto la differenza. Sapevo di avere un buon passo, ma non pensavo così costante. Sono partito subito forte, ho recuperato diverse posizioni e questo mi ha dato morale. A metà mi sono girato e ho visto che c'era Manzi: abbiamo impostato un buon ritmo e lui ha fatto una gran bella gara. Nel complesso, un bel finale di weekend: siamo riusciti ad affrontare nel migliore dei modi questa domenica, nonostante le difficoltà incontrate nelle libere".

Stefano Manzi: "Mi sono divertito"

A stretto contatto con il proprio compagno di squadra, Stefano Manzi con il 7° posto in gara non soltanto ha ottenuto il suo miglior risultato di carriera nella classe Moto2, ma anche la prima top-10 stagionale. "Sono partito forte e nella bagarre dei primi giri ho cercato di recuperare più posizioni possibili", racconta il giovane pilota dello Sky Racing Team VR46. "A metà gara sono arrivato dietro a Pecco e ho cercato di non farmi prendere dalla foga. Sono rimasto concentrato e ho fatto fare a lui il passo. Era importante non commettere errori e arrivare al traguardo dopo il gran lavoro di questo weekend. L'ultimo giro ho perso una posizione su Corsi, ma come dicevo, l'obiettivo era la bandiera a scacchi. Mi sono divertito, è stato un bel lavoro di squadra e voglio ringraziare tutti i miei tecnici per il loro impegno".

Pablo Nieto: "Bel lavoro di squadra"

Da parte del Team Manager Pablo Nieto solo un plauso al lavoro compiuto da piloti, tecnici e meccanici per tutto l'arco del fine settimana. "Sono davvero molto soddisfatto del bel lavoro di squadra fatto durante questo weekend e di questo risultato molto importante per tutto il Team. Pecco ha avuto un approccio più difficile del previsto su questo tracciato, ma non ha perso la strada. Ha continuato a lavorare e ancora una volta ha chiuso nella Top5. A Stefano non posso che fare i miei complimenti: Silverstone è una pista difficile e il settimo posto di oggi ha un valore speciale per lui e tutti i ragazzi che si sono impegnati in questi mesi. Un weekend quasi perfetto per lui".

I più letti