CEV Jerez: Lopez e Ogura nel delirio Moto3, in Moto2 domina Cardus

MotoGp
Alonso_lopez_CEV

Il terzultimo appuntamento del CEV vede trionfare Alonso Lopez in gara 1, mentre Ai Ogura si prende una gara 2 condizionata da tanti incidenti. Crollano “i giganti”, con Dennis Foggia (secondo e poi ritirato) che allunga in classifica. Ricky Cardus controlla la rincorsa di Eric Granado e torna alla vittoria in Moto2

Moto3

Il weekend di gara di Jerez ha riservato colpi di scena a ripetizione, soprattutto nelle gare del mondiale junior Moto3. In gara 1 una lotta a cinque premia Alonso Lopez, che precede sul traguardo Dennis Foggia e Kazuki Masaki, mentre Aaron Polanco e Vicente Perez  concludono appena fuori dal podio. Jeremy Alcoba, secondo in classifica prima dopo il round di Estoril, chiude sesto limitando i danni, mentre Jaume Masia cade coinvolgendo Sergio Garcia e guadagna un solo punto recuperando fino alla quindicesima piazza; una volta ripartito, Garcia è stato vittima di una cruenta caduta alla prima curva, le cui conseguenze gli hanno impedito di correre gara 2. Tra gli italiani, arrivi a punti per Davide Pizzoli (10°), Lorenzo Petrarca (11°) e Stefano Nepa (14°).

Nel pomeriggio si è sviluppata invece una gara di gruppo, dalla quale si sono subito autoeliminati Polanco e Alcoba. All’ultimo giro invece è il turno di Kazuki Masaki (a terra alla Dry Sack coinvolgendo Celestino Vietti Ramus) e di Alonso Lopez, autore di un estremo tentativo di attacco all’ultima curva: mentre Foggia cercava di passare Masia, Lopez ha provato a infilarsi all’interno di entrambi facendo strike. La vittoria va dunque ad Ai Ogura, al primo successo nel CEV, davanti a Perez e Makar Yurchenko. Quarto è un ottimo Pizzoli, seguito da Rory Skinner e Apiwath Wongthananon, secondo al traguardo, ma penalizzato di cinque secondi per aver ripetutamente superato i limiti della pista. Vanno a punti anche Nepa (9°), Alessandro Delbianco (11°) e Yari Montella (14°).

Foggia guadagna ancora in classifica, portando il suo vantaggio a sessanta punti su Alcoba e Perez, che guadagna la terza posizione. Ora Alcoba, Perez, Lopez, Masaki, Garcia e Masia sono racchiusi in soli 20 punti, con la battaglia per la seconda piazza ulteriormente accorciata.

Moto2

Dopo l’errore grossolano commesso a Estoril, Ricky Cardus torna a vincere gestendo in maniera convincente la rincorsa di Eric Granado, secondo alla fine e ancora in testa alla classifica con venti punti di vantaggio; lo spagnolo ha demolito il record della pista in qualifica e in gara, mettendo in pista un passo molto consistente. Steven Odendaal chiude terzo e salva il podio dagli attacchi di un buon Dimas Ekky Pratama, mentre seguono Lukas Tulovic e Joe Roberts. Nono Federico Fuligni, caduto Hector Garzo.

Il CEV tornerà in pista l’8 ottobre per il penultimo round, sul tracciato di Aragon.

MOTOGP: SCELTI PER TE