Moto2, Motegi: Bagnaia "Pronti per la gara"

MotoGp
bagnaia_qualifying_twinringmotegi

Quarta fila per Pecco che si mostra fiducioso pensando a domani. Scatterà ventesimo Stefano Manzi, rallentato da una scivolata

TUTTI I VIDEO

Lo Sky Racing Team VR46

Dalla quarta e dalla settima fila rispettivamente Francesco Bagnaia e Stefano Manzi puntano ad una gara di rimonta. Così si prospetta il Gran Premio del Giappone al Twin Ring Motegi per i due piloti dello Sky Racing Team VR46, chiamati a recuperare posizioni in seguito ad una qualifica difficile da interpretare.

Pecco Bagnaia: "Non la qualifica che ci aspettavamo"

Decisamente veloce su pista bagnata, con l'asfalto che andava man mano asciugandosi Francesco Bagnaia ha incontrato più difficoltà del previsto. "Non è stata la qualifica che mi aspettavo", ammette Pecco, dodicesimo. "Nel finale, sono riuscito a migliorarmi, ma ho perso troppo tempo a trovare il ritmo e a cambiare il mio assetto da bagnato ad asciutto. Nel mio ultimo tentativo, ho cercato di limare ancora qualcosa, ma il gap nel T1 era davvero importante e questo ha compromesso il giro. Per domani possiamo fare una bella gara: abbiamo dimostrato di saper essere competitivi in tutte le condizioni fino a questo momento".

Stefano Manzi: "La scivolata ha complicato tutto"

Scatterà 20° invece Stefano Manzi, penalizzato da una scivolata nei primi minuti della sessione di qualifica. "La posizione finale è al di sotto delle aspettative, ma nel complesso non è stata una brutta qualifica", spiega il diciottenne pilota dello Sky Racing Team VR46. "Sono partito bene, ma la scivolata in avvio di sessione ha reso le cose più difficili e anche le condizioni della pista erano diverse rispetto al mattino".

Pablo Nieto: "Qualifica strana"

Spetta al Team Manager Pablo Nieto il bilancio della giornata vissuta dallo Sky Racing Team VR46 nella classe Moto2. "Una qualifica davvero strana: fino ad ora in questo weekend, abbiamo girato su pista bagnata, mentre negli ultimi giri della sessione l'asfalto ha iniziato ad asciugarsi. Una condizione molto insidiosa e difficile da affrontare. Pecco nel complesso ha fatto un buon lavoro e potrà essere competitivo domani. Anche per Stefano la giornata non può essere considerata negativa, ma in gara dovrà fare una gran partenza".

I più letti