Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
28 ottobre 2017

MotoGP, Andrea Dovizioso al top in Malesia: "Faccio ciò che voglio quando voglio"

print-icon

Il pilota della Ducati terzo in griglia, solo settimo Marc Marquez: "Sono davvero contento, eravamo sempre veloci, la fiducia aumenta", sottolinea Dovi, "Con ogni setup che provavamo miglioravamo qualcosa. Strategia? Non abbiamo ancora scelto la gomma da gara, abbiamo varie opzioni"

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

LA GARA DI SEPANG GIRO DOPO GIRO

ROSSI: "PENSERO' SOLO ALLA MIA GARA"

LA CRONACA DELLE ULTIME LIBERE E DELLE QUALIFICHE

I TEMPI - LE CLASSIFICHE

MALESIA, MARQUEZ VINCE SE...

Il circuito di Sepang esalta Andrea Dovizioso, che chiude in 1:59.236 al il terzo posto la giornata decisiva per la griglia di partenza del penutlimo GP stagionale. In pole Pedrosa davanti a Zarco, solo settimo Marquez. "Era importante essere veloci, punto. Se in prima o in terza fila non contava. Sono davvero contento di come siamo stati veloci per tutto il weekend, facevo quello che volevo, quando volevo. Quando ho visto il tempo ho detto 'wow' e mi sono fatto i complimenti".

"Quando riesci a girare così la fiducia aumenta. Sapevamo di essere forti, ma qui sull'asciutto non siamo mai andati così bene, mi sono sorpreso io stesso. La moto si sta comportando molto bene, guido senza problemi nonostante il poco grip e il caldo. In ogni setup miglioravamo qualcosa".

In primo piano la scelta gomme: media o soft? "Secondo me si può correre con tutte e tre, pero sarà impossibile spingere al 100% per tutta la gara. L'importante è essere veloci, poi penseremo alla strategia. Abbiamo lavorato sulla morbida usata perché già con la media andavamo bene. Ci concentreremo a portare a casa i 25 punti, non sarà facile perché ci sono altri che hanno un buon passo. Dovi è soddisfatto della risposta della moto anche sull'asciutto e del suo passo in vista della gara".

Sulla possibilità di scegliere la soft al termine delle terze Libere era stata questa la risposta di Piero Taramasso, responsabile Michelin per la MotoGP: "Su moto con buon setting e nel caso in cui il pilota possa gestire l'acceleratore, la soft può fare la gara, c'è poca differenza rispetto alla media. Più che altro sul lato destro, dove la media è più dura". La hard? "Qui è abbastanza dura, sono le mescole più hard che portiamo. E' reachable, in gara sarà costante ma non veloce".

MotoGP 2017, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi