MotoGP, GP Valencia: pole di Marquez, 7° Rossi, 9° Dovizioso

MotoGp
Marc Marquez partirà dalla pole a Valencia (foto getty)

Marquez domina il sabato di Valencia. È il più veloce nelle Libere 3, nelle Libere 4 e anche in qualifica. Una caduta non gli impedisce di conquistare la pole in 1:29.897. Dovizioso partirà dalla 9^ casella (+1.064). Completano la prima fila Zarco (+0.349) e Iannone (+0.502). Rossi chiude 7° (+0.951). In Moto2 svetta Marquez, in Moto3 nona pole stagionale di Martin

L'ORDINE DI ARRIVO - LA  CLASSIFICA FINALE

MARQUEZ: "DOPO TANTE CADUTE HO IMPARATO QUALCOSA"

DOVI: "HO DATO LA VITA"

SKY SPORT, DOPPIA SERATA CON MARQUEZ E DOVI

IL FILM DELLA STAGIONE

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA GARA

C'è un solo protagonista nel sabato di Valencia. Si chiama Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda chiude in testa le Libere 3, le Libere 4 e anche le qualifiche, conquistando la pole in 1:29.897 (nonostante una caduta, senza conseguenze). Adesso l'impresa di Dovizioso diventa ancora più difficile. Il pilota della Ducati chiude le qualifiche al 9° posto con un ritardo di +1.064 da Marquez. Gli servirà una super gara domenica per provare a vincere il titolo, oltre a sperare che Marquez non vada oltre la 12esima posizione. Zarco è la migliore delle Yamaha: secondo posto a +0.349. Sabato molto positivo per Iannone, che completa la prima fila piazzandosi 3° a mezzo secondo da Marquez. Quarto Lorenzo nonostante una caduta in qualifica. Sabato in crescita per Rossi, che partirà 7°. Gara decisiva da non perdere domani in diretta dalle 14 in tv su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) e su Sky Sport 1 HD (canale 201), online su skysport.it con il nostro Live-Blog. E' possibile partecipare al commento usando gli hashtag #SfidaFinale e #SkyMotori.

 

MotoGP, i tempi delle qualifiche

 

Marquez: "Primo obiettivo raggiunto, pole fondamentale"

"Forse ho spinto troppo e dopo la caduta al mio box erano un po' arrabbiati. Ma io l'avevo detto subito, da giovedì: non cambierò il mio stile fino al warmup, poi si vedrà. Intanto, ho raggiunto il mio obiettivo che era partire dalla prima fila. L'inizio è molto importante in questo circuito, dove superare è difficile. In gara cercherò di stare più calmo, soprattutto alle curve 2 e 4, quelle in cui sono caduto. L'aspetto più positivo è il passo di gara, buono con gli pneumatici usati".

 

Dovizioso: "Crederci fino alla fine"

"Una doccia fredda il nono posto in griglia? No, perchè qui la qualifica è sempre molto complicata. E' una pista particolare, se la aggredisci il tempo non viene. Nel pomeriggio siamo riusciti ad ottenere un piccolo miglioramento, come passo non siamo tanto lontani. Non teniamo quello di Marc, ma a vedere i tempi non siamo messi così male. Quindi devo continuare a crederci. C'è ancora il warm-up per lavorare su piccoli dettagli. Io voglio stare lì davanti, a lottare per il podio. Poi, in 30 giri può succedere di tutto. Tanti hanno un buon passo, in tanti sono caduti, segno che anche i miei avversari non hanno molto margine. Devo pensare positivo e provarci fino alla fine".

 

Rossi: "Il passo gara Yamaha? Niente di che..."

"Nel pomeriggio abbiamo migliorato la moto dopo aver faticato a entrare nel Q2, mi dispiace perché ho fatto un errore nell'ultima curva, sono arrivato troppo forte e ho perso un po', così è sfumata la seconda fila, che era il mio obiettivo. Il nostro passo non è niente di che... Proveremo a fare qualcosa di diverso per la gara, sarà importante la scelta delle gomme, molto importante per affrontare questo circuito".

 

MotoGP, i tempi delle Libere 4

 

MotoGP, Marquez domina nelle Libere 3

Marquez è il più veloce nelle Libere 3. Lo spagnolo inizia a spingere al termine della sessione, strappando il primo posto a Jorge Lorenzo (scivolato in quarta posizione). Secondo posto per Zarco, ancora una volta sorprendente (+246). Stesso identico ritardo di Iannone, che chiude con un terzo posto molto positivo. Andrea Dovizioso è ottavo con un distacco di +0.694 da Marquez. Entra in Q2 anche Valentino Rossi con il decimo tempo (+0.782). Fuori dalla top ten Maverick Vinales, che chiude 14esimo.

 

Moto2, svetta Marquez

Imitando il sabato positivo del fratello Marc, in Moto2 Alex Marquez conquista la pole position a Valencia. Lo spagnolo chiude le qualifiche in testa con 1:35.050 davanti a Morbidelli (+0.065) e Pasini (+0.105). Ottavo tempo per Bagnaia (+0.417).

 

Moto3, nona pole di Martin

Jorge Martin è il migliore sia nelle Libere 3 sia nelle qualifiche. Lo spagnolo conquista la nona pole stagionale grazie a un giro super (1:38.428). Secondo tempo per il campione del mondo Mir, con un ritardo notevole di +0.445. Terzo posto per Rodrigo (+0.548).

 

Le condizioni di Bulega

Nel corso delle Libere 2 Nicolò Bulega è rimasto coinvolto in un incidente con Antonelli, subendo una frattura al piede destro: il pilota chiude così anticipatamente il fine settimana di Valencia. Ecco il comunicato dello Sky Racing Team VR46 sulle condizioni di Bulega: "Nella caduta di cui è stato vittima durante le FP2 del GP di Valencia, Nicolò Bulega ha riportato la frattura del collo dell'astragalo destro. Dopo i primi accertamenti presso il Centro Medico del circuito, Bulega è stato trasportato all'ospedale di Valencia per sottoporsi a una TAC. A seguito del referto di quest'ulteriore indagine, è stato predisposto il suo trasferimento presso l'ospedale Nisa Pardo de Aravaca di Madrid dove, in tarda serata, il Dr. Angel Villamor è intervenuto per ridurre la frattura. L'operazione si è conclusa con successo. E' esclusa la sua partecipazione alla gara di domenica e ai test in programma per la prossima settimana. Al momento non si conoscono ancora i tempi per il recupero".

 

La classifica

Marc Marquez ha 21 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso. Per riuscire nell'impresa di vincere il titolo, il pilota della Ducati deve vincere a Valencia e sperare che lo spagnolo della Honda non vada oltre la 12esima posizione.

 

La storia del GP

Si corre la 19esima edizione del Gran Premio della Comunità Valenciana. Questo appuntamento è stato inserito nel calendario del Motomondiale nel 1999, senza più uscirne. Le prime tre edizioni, nel 1999, 2000 e 2001, si sono tenute nel mese di settembre, mentre dal 2002 il Gran Premio è stato inserito come prova conclusiva del campionato.

Il Circuito di Cheste, nei pressi di Valencia, è intitolato a Ricardo Tormo (pilota iberico nato nel 1952 e due volte Campione Mondiale della classe 50, scomparso prematuramente nel 1998 a causa di una leucemia). Misura 4005 metri e presenta 14 curve: 9 a sinistra e 5 a destra. Il rettilineo più lungo misura 876 metri.

Il recordman di successi è Daniel Pedrosa, che si è imposto qui per ben 6 volte: una in 125 (2002), due in 250 (2004 e 2005) e tre in MotoGP (2007, 2009 e 2012). 4 successi per Lorenzo, 3 per Stoner, 2 per Rossi, Melandri, Faubel, Kallio, Barbera, Maverick Vinales e Marc Marquez.

Nell'era della MotoGP il GP di Valencia è stato più favorevole alla Honda, che ha conquistato ben 8 vittorie su 15 gare: le restanti sono andate alla Yamaha (5) e alla Ducati (2). La Yamaha, con Jorge Lorenzo, ha però vinto le ultime due edizioni.

 

Quando a Valencia si è deciso il titolo

  • Nel 2002, al primo anno come ultima gara del Mondiale, il GP assegna il titolo della 125 ad Arnaud Vincent (2° in gara).
  • Nel 2003 grazie al 3° posto in 250, il sanmarinese Manuel Poggiali si laurea Campione del Mondo.
  • Nel 2005 Thomas Luthi chiude 9° in 125, ma il piazzamento gli basta per vincere il titolo e diventare il terzo (e sinora ultimo) pilota svizzero nella storia del Motomondiale a laurearsi Campione del Mondo dopo Luigi Taveri e Stefan Dorflinger.
  • Nel 2006 il 4° posto in 250 è sufficiente a Jorge Lorenzo per vincere il Mondiale. In MotoGP, Nicky Hayden chiude 4° e conquista il suo primo e unico Mondiale, interrompendo la striscia di cinque titoli consecutivi in top class di Valentino Rossi.
  • Nel 2007, l'ungherese Gabor Talmacsi chiude 2° in 125 alle spalle del compagno Hector Faubel, ma mantiene cinque punti di margine in classifica che gli permettono di diventare il primo e sinora unico campione del mondo della sua nazione.
  • Nel 2009, in 250, la gara viene vinta da Hector Barbera e assegna il titolo iridato a Hiroshi Aoyama. Si è trattato dell’ultimo dei 716 GP corsi nel Motomondiale in questa classe (dal Tourist Trophy 1949), prima di cedere il passo alla Moto2.
  • Nel 2010 Marc Marquez finisce 4° in 125 e conquista il suo primo titolo Mondiale.
  • Nel 2013, in Moto3, Maverick Vinales conquista la vittoria e il titolo. In MotoGP vince Jorge Lorenzo, ma Marc Marquez, a 20 anni e 266 giorni, diventa il più giovane Campione del Mondo della top class: battuti i 21 anni e 258 giorni di Spencer nel 1983 in 500.
  • Nel 2014 Alex Marquez, chiudendo 3° la sua gara in Moto3, si aggiudica il titolo.
  • Nel 2015 Danny Kent (9° in Moto3) e Jorge Lorenzo (vittorioso in MotoGP) si aggiudicano i rispettivi titoli mondiali.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche