user
05 febbraio 2018

Nasce la Fim Enel Moto-E World Cup

print-icon

Nel 2019 debutterà un nuovo campionato della Motomondiale, che si disputerà in sella a moto elettriche. Scelto un fornitore italiano per tutti i team, Energica. Ecco i dettagli del nuovo progetto

Il motociclismo compie un passo epocale battezzando la nascita di un evento sportivo che avrà per protagoniste le moto elettriche. Dal 2019 nasce la “Fim Enel Moto-E World Cup”. La prtnership tra Dorna, Enel ed Energica ha fatto sì che possa nascere un campionato con 18 moto al via che per la prima stagione, il 2019, si misureranno su sei circuiti del motomondiale in occasione dei Gran Premi della MotoGP. Quello verso la sostenibilità anche nelle corse è un passo importante senza essere un’invasione nel mondo del motociclismo tradizionale. I sette team indipendenti della MotoGP avranno ciascuno a disposizione due moto elettriche di Energica da far correre. Alle 14 moto dei team MotoGP si aggiungeranno altre 4 moto da assegnare ad alcuni team di Moto2 e Moto3 per avere una griglia con 18 partenti.

La collaborazione tra Enel ed Energica (azienda italiana leader nella produzione di moto elettriche dalle grandi prestazioni e di grande qualità) ha fatto sì che potesse nascere questo campionato monomarca con moto che avranno grande autonomia, tempi ridottissimi di ricarica e prestazioni da vere supersportive. Con potenze superiori ai 100kw le Energica che correranno possono raggiungere i 240 chilometri orari. Ai team ora spetterà individuare i piloti da far correre. Sarà un’occasione ghiotta per molti, quella di muovere un passo nel futuro inserendosi armonicamente nel presente.

Il 2018 ospiterà ad ogni gara un giro dimostrativo della Moto-E ad ogni GP e sarà utilizzato come stagione promozionale e di sviluppo tecnologico.

 

Le reazioni

Carmelo Ezpeleta (Ceo Dorna): “Siamo molto fieri di questa iniziativa. Da 5-6 anni la Fim stava esaminando questa possibilità e Dorna è sempre aperta a nuove tecnologie applicate alle gare. Questa Coppa del Mondo si svolgerà all’interno del calendario MotoGP, per garantire a tutti i partecipanti le migliori condizioni possibili. Voglio ringraziare Energica che crediamo sia il partner ideale per fornire moto tutte uguali ai partecipanti. Le ricariche saranno interamente attraverso energia pulita. Loris Capirossi è stato scelto per testare e sviluppare queste moto”.

Francesco Starace (Ceo Enel): “Abbiamo un’idea chiara: la mobilità elettrica è già una realtà ed è molto più presente di quanto la gente creda. Il lancio di un evento sportivo legato all’energia verde è un’ottima opportunità. Dorna ci ha dato moltissime idee, cose a cui non avremmo mai pensato. Sarà una cooperazione molto fruttuosa e mi aspetto un campionato molto interessante".

Loris Capirossi: “La sensazione di guidare questa moto è diversa. La prima volta, nel 2016, ho provato sensazioni straordinarie. Siamo solo all’inizio, ma la direzione è giusta. La prima cosa che fai è cercare la firzione e il cambio, ma… non ci sono! Il pezo della moto è elevato però non lo senti e in pista, grazie alla distribuzione dei pesi ottimale, è molto agile. Quest’anno abbiamo diversi test in programma per limare le ultime cose ed essere pronti al meglio per l’inizio del Mondiale nel 2019".

Le novità tecnologiche

Smart Charging

Enel progetterà e fornirà dispositivi di smart charging per garantire una ricarica rapida delle motociclette Energica. La tecnologia consente di ricaricare le moto sia nei box, in connessione con la rete, sia in qualsiasi altra parte del circuito, in modalità batteria, attraverso un caricatore mobile con capacità di accumulo integrata. Il caricatore con batteria mobile, appositamente progettato e ricaricabile sia in rete che fuori rete tramite generazione rinnovabile distribuita, può ricaricare completamente le moto in meno di 30 minuti. Il caricatore sarà facilmente trasportabile dal box al paddock o anche alla corsia dei box, e sarà collegato alla piattaforma di smart e-mobility di Enel per ottimizzare il processo di ricarica. La piattaforma integra le avanzate tecnologie Electro Mobility Management (EMM) di Enel, che consentono il monitoraggio remoto delle stazioni di ricarica, e la piattaforma JuiceNet, sviluppata dalla controllata americana di Enel, eMotorWerks, per l'aggregazione di impianti di accumulo distribuiti. Recentemente, il Gruppo ha sviluppato dispositivi di ricarica mobile adatti al mondo degli sport motoristici, alcuni dei quali utilizzabili in applicazioni come parcheggi di veicoli elettrici pop-up o ricariche temporanee di veicoli elettrici off-grid per supportare eventi e iniziative speciali su strada o per l’assistenza stradale ai proprietari di veicoli elettrici.

Servizi energetici avanzati

Verranno implementati soluzioni smart di gestione dell'energia e contatori digitali per garantire a Dorna e ai team MotoE le tecnologie di ultima generazione in materia di gestione di sistemi elettrici complessi. Enel potrà contare sulla propria esperienza nella fornitura di energia a grandi eventi, tra cui la Smart Grid di larga scala realizzata in occasione di Expo 2015 di Milano o la microrete portatile sviluppata per il campionato ABB FIA Formula E. Enel ha fatto sì che l’ePrix di New York fosse il primo evento a emissioni zero nella storia del campionato, compensando le emissioni di CO2 con certificati verdi legati agli impianti di energia rinnovabile del Gruppo e l’utilizzo di una microrete con pannelli solari bifacciali e un avanzato sistema di accumulo di grandi dimensioni.

Energia verde

Le motociclette verranno alimentate da energie rinnovabili generate sul posto attraverso sistemi fotovoltaici portatili di ultima generazione o utilizzando l'energia rinnovabile disponibile sulle reti di distribuzione locali. L’energia prodotta interamente da fonti rinnovabili verrà utilizzata per la ricarica ad emissioni zero delle motociclette.

Enel Official Power Partner del campionato ABB FIA Formula E

Enel è inoltre Power Partner ufficiale del campionato ABB FIA Formula E (FE) dal 2016. Il Gruppo collabora con la FE applicando e ottimizzando le proprie innovative soluzioni di generazione, distribuzione e gestione di energia rinnovabile, implementando una microrete interamente digitalizzata che si avvale delle tecnologie di smart metering e energy management e integra fonti di energia rinnovabile con infrastrutture di accumulo e mobilità elettrica. Enel ha progettato e sviluppato contatori intelligenti specifici per la FE, utilizzati per la prima volta nell’ ePrix di Buenos Aires del febbraio 2017. I contatori si basano sulla tecnologia già utilizzata nei contatori digitali di Enel, arricchita però di nuove caratteristiche per adattarsi al complesso contesto, fra cui un design flessibile “plug and play”, che consenta ai contatori FE di essere installati e disinstallati rapidamente e facilmente come richiedono le tempistiche di questo grande evento globale. I contatori sono gestiti tramite l'Energy Management System (EMS) di Enel, il backbone software della microrete che consente di monitorare e gestire tutte le apparecchiature connesse. L'EMS raccoglie i dati dai contatori e li invia al pannello di controllo che Enel utilizza per monitorare le prestazioni del sistema. Le competenze di energy management hanno permesso ad Enel di realizzare una app dedicata che offre ai fan della FE un'esperienza interattiva attraverso cui conoscere meglio la gara e scoprirne gli aspetti energetici, incluso il consumo in tempo reale degli ePrix. Fin dall’ePrix di Marrakech del 2016, Enel utilizza un sistema solare fotovoltaico combinato a un sistema di accumulo di energia, entrambi monitorati attraverso l'EMS. Insieme forniscono energia rinnovabile al 100% a specifiche aree del sito di gara, contribuendo all'obiettivo di rendere le corse FE a zero emissioni. In occasione dell’e-Prix di New York, l’impianto fotovoltaico comprendeva pannelli solari bifacciali insieme a un sistema di storage da da 8 kWh, a cui ne è stato aggiunto uno di grandi dimensioni. Enel utilizza punti di ricarica da terra per veicoli elettrici in ogni gara. I punti di ricarica sono monitorati attraverso l'EMM e ogni stazione ha due connettori che consentono la ricarica simultanea di due veicoli. La realizzazione su larga scala della microrete implicherà l’utilizzo delle competenze e soluzioni tecniche di Enel, tra cui le stazioni di ricarica che impiegano la tecnologia vehicle to grid ("V2G"), che consente l’accumulo di energia nei veicoli ma anche la sua restituzione alla rete, quando necessario.

MotoGP 2018, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi