Motomondiale. Pecco Bagnaia, classe pura: il profilo del pilota

MotoGp

La storia del pilota piemontese, Rookie of the Year in Moto2 nel 2017 con 4 podi nella sua stagione di esordio: quest’anno correrà ancora per lo Sky Racing Team VR46, dal 2019 l'avventura in MotoGP con il Team Pramac Racing

BAGNAIA DAL 2019 IN MOTOGP: DALLO SKY VR46 ALLA PRAMAC

Francesco Bagnaia, da Torino alla conquista del mondo. Classe '97, (nato il 14 gennaio) dopo aver conquistato il titolo Rookie of the Year in Moto2 nel 2017 con 4 podi nella sua stagione di esordio, quest’anno correrà ancora per lo Sky Racing Team VR46; al suo fianco Luca Marini. Il suo passaggio nella MotoGP sancisce la norevole crescita del del pilota e tutto il valore del progetto Sky-VR46 del quale, come detto, Pecco fa ancora parte.

Gli inizi

Campione europeo MiniGP nel 2009, l'anno successivo partecipa al campionato mediterraneo 125 PreGP: ottiene il 2° posto. Nel 2011 e nel 2012 è in pista per il campionato spagnolo velocità, classificandosi 3° finale, prima nella classe 125 e poi nella classe Moto3, e ottenendo in ciascuna stagione una vittoria in gara.

Il Motomondiale e lo Sky Racing Team VR46

L'esordio nel Motomondiale arriva nel 2013: in Moto3 corre con la FTR M313 del San Carlo Team Italia. Nel 2014 entra a far parte del neonato SKY Racing Team VR46 e gareggia con una KTM. Nel primo GP in Qatar va subito a punti, mentre il miglior risultato è il 4° posto in Francia. Il campionato si chiude con il 16° posto in classifica e 50 punti. Saltare le gare in Olanda e Germania, a causa della frattura del radio sinistro, rimediata nel warm up del Gran Premio d'Olanda.

Dal 2015 al 2016

Passa al Mapfre Team Mahindra nel 2015 e in Francia trova il primo podio: è terzo. Chiude l'annata al 14º posto, con 76 punti. Stesso team nella stagione seguente e arriva subito un terzo posto in Qatar. Si ripete a Jerez, al termine di un duello pazzesco con Jorge Navarro e Nicolò Bulega. Torna sul terzo gradino del podio al Mugello Vince la sua prima gara ad Assen il 26 giugno 2016, davanti a Fabio Di Giannantonio e Andrea Migno. Giunge secondo in Gran Bretagna, dopo essere partito dalla pole. Vince anche in Malesia e chiude la stagione di Moto3 al 4° posto con 145 punti.

Ancora Sky VR-46 e ora la MotoGP

Nel 2017 il passaggio in Moto2, di nuovo con lo SKY Racing Team VR46. Stavolta la moto è una Kalex e il compagno di squadra è il Stefano Manzi. E' del 7 maggio il primo podio in Moto2 al GP di Spagna sul circuito di Jerez, arrivando secondo dietro a Álex Márquez. Si ripete il 21 Maggio 2017 a Le Mans, quando chiude 2º dietro Franco Morbidelli e davanti a Thomas Lüthi. In Germania e San Marino giunge terzo. Conclude la stagione al 5º posto con 174 punti. E ora l'avventura nella MotoGP con la Pramac: è il primo pilota della storia del VR-46 a passare nella classe regina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche