MotoGP, ecco cosa cambia nel mercato piloti dopo il rinnovo di Marquez

MotoGp

Antonio Boselli

Marc Marquez rinnova con la Honda fino al 2020. Le conseguenze sul mercato piloti della MotoGP dopo il prolungamento di contratto del campione del mondo spagnolo. La Yamaha dopo Vinales, attende Valentino Rossi

I TEST DEL QATAR IN TEMPO REALE

MARQUEZ-HONDA INSIEME PER ALTRI DUE ANNI

VIDEO: GUIDO MEDA FA IL PUNTO SU YAMAHA, HONDA E DUCATI

Il rinnovo di Marquez non sorprende tanto per la notizia in sé, più per i tempi che sono anticipati  anche se era evidente la sua volontà di chiudere prima dell'inizio della stagione. Marquez rimarrà in Honda fino al 2020, l'anno forse in cui vedremo il vero smottamento del mercato piloti ovvero ciò de doveva succedere quest'anno e che invece è stato rimandato di due anni. Anche per questo motivo, la Ducati ora entrerà nella fase decisiva della trattativa con Dovizioso e Lorenzo, non sono previste variazioni sul tema a meno di clamorose rotture in fase di negoziazione. La Yamaha ha già rinnovato Vinales, ora si attende l'annuncio per il rinnovo di Rossi che siglerà un contratto uno + uno, con opzione a favore per il pilota italiano. La Honda deve solo decidere se e quando riconfermare il compagno ideale di Marquez, Dani Pedrosa che ha iniziato la stagione in grandissima forma. Per la prossima stagione, è decisamente più interessante il mercato dei team di seconda fascia in cui i pezzi pregiati sono due su tutti: Danilo Petrucci che sembra il pilota ideale per salire sull'Aprilia e Johann Zarco che potrebbe accasarsi in Ktm in cerca di un pilota di riferimento per continuare a crescere e magari, sì nel 2020, puntare a Marc Marquez.

MOTOGP: SCELTI PER TE