Test di MotoGP 2018 dal Qatar, Guido Meda: AAA Ingegnere cercasi

MotoGp
IMG-20180302-WA0022

Nella seconda giornata di test sul circuito di Losail a distanza di 5 secondi sono scivolati i due piloti del Team Pramac, Miller e Petrucci. Una caduta che è diventata un'opportunità per scoprire da vicino il tanto misterioso 'bauletto'...

TEST QATAR, IL RACCONTO DELLA TERZA GIORNATA - IL DAY-2 - IL DAY-1

SCARICA I FILE IN PDF: DELLA TERZA GIORNATA - DELLA CLASSIFICA COMBINATA

MOTOGP E F1 2018, I GP IN ESCLUSIVA SKY: SCARICA IL CALENDARIO IN PDF

La doppia caduta dei piloti Ducati Pramac si è rivelata curiosamente un'opportunità. I piloti stanno bene. Sta male invece l'involucro che fino ad oggi avvolgeva il sottosella della Ducati. La caduta ha mandato in frantumi il tanto misterioso "bauletto" svelandone il contenuto. In realtà quello che si vede è una sorta di batteria. Pochi cavi, poco che possa far pensare all'elettronica o ad un mass damper (un compensatore di vibrazioni), troppo poco per poter pensare all'alloggiamento di una piattaforma inerziale. Essendo comunque una massa voluminosa è presumibile che sia anche pesante, il che fa pensare che la Ducati abbia semplicemente trovato il sistema di piazzare componenti della moto in una posizione utile al suo bilanciamento. Noi i nostri ingegneri li abbiamo interpellati desumendo fino a questo momento le ipotesi sopra elencate. Se qualcuno avesse idee migliori o ne capisse qualcosa di più, siamo tutt'orecchi! AAA Ingegnere cercasi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche