CEV, la stagione 2018 inizia dal Portogallo

MotoGp
cev_2018_start

Con netto anticipo rispetto alle abitudini, prende il via questo weekend l’annata 2018 del CEV, campionato mondiale junior Moto3 ed europeo Moto2. La corsa all’eredità di Dennis Foggia ed Eric Granado inizia dal tracciato di Estoril, su cui il CEV è tornato lo scorso anno in sostituzione di Portimao e che rappresenta una delle due sortite del campionato fuori dalla Spagna.

Moto3

Dopo tre vittorie tricolori consecutive, anche quest’anno i colori italiani si presentano ai nastri di partenza in forze e con possibilità di successo. A fornire le migliori garanzie sono Celestino Vietti Ramus e Manuel Pagliani, il primo con la KTM dello Sky Racing Team VR46, il secondo con la Honda di Leopard; da seguire anche piloti come Davide Pizzoli, Bruno Ieraci e Kevin Zannoni. Nella solita affollatissima griglia di partenza spiccano poi Sergio Garcia e l’ormai veterano Jeremy Alcoba con le Honda di Monlau Estrella Galicia, Honda che equipaggia anche i pericolosi nipponici Ai Ogura e Yuki Kunii. Aaron Polanco affianca Pagliani in Leopard ed è atteso alla prova del nove, dopo un 2017 in cui ha trovato grande velocità, ma si è dimostrato ancora troppo falloso.

Enorme attenzione va posta su Raul Fernandez, terzo in campionato all’esordio nel 2016 e pronto al riscatto con la KTM di Angel Nieto Team (nuovo nome del team Aspar), a seguito di un 2017 evanescente con una Mahindra in totale disarmo. Osservati speciali sono i promettenti gemelli turchi Can e Deniz Öncü: impegnati anche nella Red Bull Rookies Cup e fortemente spinti dall’energy drink austriaco, i due allievi di Kenan Sofuoglu correranno con le KTM schierate dal team Ajo, che proprio per supportarli riduce l’impegno nel mondiale ed entra nel contesto del CEV. Tra gli altri piloti da cui ci si aspettano buone prestazioni, ricordiamo Aleix Viu (con Marinelli Snipers Team) e Vicente Perez (Reale Avintia Academy).

Moto2  

La categoria motorizzata 600cc vede da una parte un netto ringiovanimento del parco partenti, con tanti piloti giovani e alcuni esordienti, dall’altra il ritorno di due ex-vincitori del campionato come Jesko Raffin (2014) e Edgar Pons (2015); quest’ultimo si è legato al team AGR e correrà con Kalex, così come lo svizzero che proprio di Kalex è diventato collaudatore. Torna nel CEV dopo l’esperienza al Mondiale anche Augusto Fernandez, uno dei nomi da tenere d’occhio insieme alla coppia del team Wimu CNS (Tech3) formata da Hector Garzo e Lukas Tulovic. L’Italia sarà rappresentata da Alessandro Zaccone, che eredita la moto di Granado, e da Tommaso Marcon, su una SpeedUp voluta direttamente dalla factory di Luca Boscoscuro e “appoggiata” al Team Ciatti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche