CEV Estoril 2018. Con Pagliani è subito grande Italia, Lopes e Raffin vincono in Moto2

MotoGp
pagliani-cev-moto3-estoril

In un weekend fortemente condizionato da pioggia e vento, il CEV torna in pista offrendo tre gare spettacolari e sorprendenti. L'italiano Pagliani vince in Moto3 mentre in Moto2 si impongono Lopes e Raffin. Sky Racing Team assente a causa dell'infortuino di Vietti Ramus durante le prove. Prossimo appuntamento il 29 aprile a Valencia in diretta su SkySportMotoGP canale 208

Manuel Pagliani si pone nel ruolo di favorito per conquistare il trono lasciato vacante da Dennis Foggia, imponendosi in Moto3 dopo la partenza dalla pole position; Jesko Raffin ha dominato la seconda gara di Moto2, mentre la prima frazione ha visto l'incredibile vittoria del portoghese Ivo Lopes su una Yamaha R6 della classe Stock 600.

Moto3

Pagliani ha fatto valere l'esperienza maturata nel mondiale e l'indubbia competitività della sua Honda Leopard, gestendo la propria posizione nel gruppo e dando la zampata decisiva nelle ultimissime battute. L'italiano ha così avuto ragione di Raul Fernandez, che ritrova la KTM e la velocità dimostrata nel 2016 con un podio che fa ben sperare. Terza posizione per un'altra KTM, quella di Vicente Perez, capace di tenere dietro Yuki Kunii e staccare Marc Garcia (5º) e Yari Montella (6º).

Tra i rappresentanti tricolore da segnalare la decima piazza di Riccardo Rossi e la tredicesima di Davide Pizzoli. Ventiduesimo è Anthony Groppi, mentre non sono arrivati al traguardo Kevin Zannoni, Bruno Ieraci e Andrea Cavaliere. Tanti protagonisti hanno commesso errori che li hanno eliminati dalla contesa, a partire dai gemelli Oncu (caduti entrambi nei primi due giri mentre guidavano la gara) senza dimenticare Jeremy Alcoba, Sergio Garcia, Ai Ogura e Tom Booth-Amos.

Moto2

Gara 1 - Corsa in condizioni di pista "macchiata" per via di uno scroscio di pioggia nella notte, gara 1 ha visto l'impronosticabile successo del pilota di casa Ivo Lopes, quinto in qualifica e totale mattatore della prima frazione con una Yamaha R6 Stock e gomme stradali intagliate. Il poleman Augusto Fernandez limita i danni con un secondo posto nonostante un distacco pesante, terzo è invece Jesko Raffin. Sesta posizione per Alessandro Zaccone, undicesima per Tommaso Marcon, tredicesima per Alessandro Zetti.

Gara 2 - La pista si è presentata sostanzialmente asciutta e più calda, ridimensionando le prestazioni di un comunque ottimo Lopes (6º). Raffin si è imposto davanti a Fernandez guadagnando la testa della classifica, mentre Lukas Tulovic ha chiuso terzo dopo un ritiro in mattinata. Zaccone è caduto all'ultimo giro per un contatto con Dimas Ekky Pratama mentre lottavano per il quarto posto; Marcon taglia il traguardo nono, nuovamente tredicesimo Zetti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche