MotoGP 2018, GP d'Australia. Dovizioso per sfatare il tabù a Rio Hondo

MotoGp

Paolo Lorenzi

Dovizioso a Rio Hondo nel 2016

Il duello con Marquez prosegue sulla pista che nelle ultime due edizioni lo ha visto sfortunato protagonista. Prima con Iannone e poi con Aleix Espargarò. Ma nella sfida con Marquez potrebbe infilarsi Valentino Rossi. Il GP sarà in diretta su SkyMotoGPHD con le qualifiche sabato alle 20.10 e la gara domenica alle 20.00. Tutto sul canale 208 di Sky

Tutti gli approfondimenti in Reparto Corse MotoGP ogni martedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

CLICCA QUI PER LE LIBERE LIVE

GUIDA TV: IL GP D'ARGENTINA IN DIRETTA SU SKY

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Non ci sarà una quarta volta, o almeno è improbabile che Dovizioso possa beffare Marquez ancora una volta all’ultima curva, come ha già fatto in Austria, in Giappone e in Qatar. Ma altri arrivi in volata, altri sprint sul filo dei centesimi di secondo, quelli sì, tutti si augurano di poterne vedere ancora. Perché Dovizioso è in stato di grazia, concentrato e motivato, in sintonia con la sua Ducati. Perché, soprattutto, Desmodovi è pronto a sfatare il tabù della gara argentina, con cui ha un conto aperto.

L’anno scorso la sua gara finì nella terra e nella disperazione dopo essere stato buttato giù da Aleix Espargaro. L’anno prima andò anche peggio perché fu il suo compagno di squadra Iannone a infrangere il sogno di un possibile podio.  Il riscatto del talento sulla sfortuna è quindi il tema della gara di Termas de Rio Hondo, ma non è l’unico e nemmeno il più importante.

L’altro è rappresentato dalla sfida con Marquez. Lo spagnolo ha imparato a temere Dovizioso, ma il confronto diretto è la sua linfa vitale. Più intensa è la sfida maggiore è il suo coinvolgimento e il suo impegno. Ne sa qualcosa Valentino Rossi, più volte trovatosi a misurare l’impeto agonistico dello spagnolo, sempre ricambiato. Anche Rossi è in partita, non bisogna dimenticarlo. Potrebbe essere lui il terzo incomodo, capace di ribaltare i pronostici e cambiare gli equilibri della gara. Il podio del Qatar è già diventato l’emblema di una stagione appena cominciata. Dovizioso, Marquez e Rossi, ancora loro tre. Perché no?

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche