MotoGP 2018, GP Argentina, partenza Marquez, Carmelo Ezpeleta: "Dorna non ha colpe"

MotoGp
Partenza GP Argentina: si spegne la moto di Marquez. Ma lui non si sposta in pit lane e cerca di tornare sulla 6^ casella

"Rispetto la decisione degli stewards nominati da Fim e Irta, da parte nostra non abbiamo responsabilità, non siamo coinvolti in questo aspetto": Carmelo Ezpeleta, n.1 Dorna, si esprime così sul caos alla partenza che ha coinvolto prima di tutti Marquez in Argentina. No comment sull'incidente con Rossi: "Nel prossimo GP in Safety Commission discuteremo con i piloti e faremo tesoro di quello che è successo"

Tutti gli approfondimenti in Reparto Corse MotoGP ogni martedì alle 14.30 su Sky Sport24 (canale 200)

ROSSI CONTRO MARQUEZ: "E' PERICOLOSO, CON LUI IN PISTA HO PAURA" - ASCOLTA L'INTERVISTA INTEGRALE

VIDEO: LA MOTO DI MARQUEZ SI SPEGNE AL VIA

LA CLASSIFICA

IL CALENDARIO: PROSSIMA TAPPA AUSTIN

Arrivano le prime parole ufficiali da Dorna dopo il GP d'Argentina attraverso l'Ad Carmelo Ezpeleta, che comincia dalla partenza movimentata della MotoGP: "Le garesono state molto complicate a causa delle  condizioni atmosferiche. La Direzione gara ha studiato la situazione in griglia, solo Jack Miller aveva montato le slick, il resto dei piloti aveva il diritto di tornare ai box e uscire dalla pit lane dopo aver cambiato la moto con quella con setup da asciutto. Era una situazione molto difficile, come era accaduto in Germania nel 2014 quando tutti partirono dalla pit lane. Abbiamo deciso, in accordo con la maggioranza dei team, di effettuare questa procedura di partenza. La gara poi è stata difficile a causa del maltempo, c'era solo una scia sulla pista e quello che è successo l'hanno visto tutti in televisione". Ezpeleta fa poi riferimento alla partenza di Marc Marquez, che non è stato spostato in pitlane quando si è spenta la sua Honda, ma dopo essere riuscito ad accenderla si è riposizionato sulla casella conquistata in qualifica, la sesta: "C'erano gli stewards nominati da Fim e Irta, Dorna da due anni non è coinvolta in questo aspetto, ed hanno preso una decisione su cui ovviamente non mi esprimo adesso". "In ogni caso nel prossimo Gran Premio  in Safety commission discuteremo con i piloti e faremo tesoro di quello che è successo", conclude Ezpeleta, facendo anche un implicito riferimento all'incidente tra Valentino Rossi e Marc Marquez a quattro giri dal termine, che ha infiammato il Motomondiale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche