Brivio: "Con Rins per costruire futuro Suzuki. Contatto Marquez-Rossi? Voglio starne fuori"

MotoGp

Sandro Donato Grosso

briviosuzuki

Parola a Davide Brivio: "Con Rins vogliamo costruire il nostro futuro e puntare al quarto posto nel mondiale. Il mercato è caldo e ho parlato con almeno dieci piloti mentre sulla vicenda Marquez-Rossi voglio starne fuori"

E’ un Davide Brivio sereno (come nel suo stile) ma molto motivato e con le idee chiare quello che ci risponde da Dubai dove vive con la famiglia e si “rifugia” dopo ogni gara. “Qui di domenica si lavora perché il giorno di festa è venerdi, ho già scritto trenta mail.” Risponde subito il boss della Suzuki dopo avergli chiesto ironicamente su quale campo da golf stesse trascorrendo la giornata...

Davide hai smaltito la gioia post Argentina? 

Tenuto conto che non salivamo sul podio da Phillip Island 2016 di fame arretrata ne avevamo tanta. Considera che in quell’occasione sapevamo già che avremmo perso Vinales mentre il podio di Alex ha un sapore diverso e lo vivo come l’inizio di un cammino con un giovane col quale vogliamo costruire il nostro futuro e lavorare in prospettiva. 

Cosa ti è piaciuto del suo approccio alla corsa? 

Il fatto che non era li ad accontentarsi e che ha lottato per poter vincere. Altri  avrebbero  pensato a compiacere il Team  con un podio mentre lui ha visto che c’ èra l’opportunità di vincere ed ha rischiato. Mi è piaciuto molto questo approccio. A fronte di un atteggiamento di questo tipo, senza timori reverenziali, avrei accettato anche una caduta che fortunatamente non è arrivata.

Un tipo da Suzuki insomma, annunciate il biennale prima o dopo Jerez? Avrà battuto cassa...

Come tutti i piloti quando sanno di poter chiedere  di più. Siamo ai dettagli vale a dire: il numero di pass e delle giornate promozional, i viaggi ecc. ecc. Jerez può essere il posto giusto dove annunciare il proseguo del contratto. Abbiamo di fronte un ragazzo per bene, educato dalle  buone maniere. Si è integrato appieno con il gruppo tecnico che non ho volutamente cambiato dopo Vinales e questo rappresenta di se una sfida vinta.

Davide ma se lato Rins sono rose e fiori devo cercare le spine in casa Iannone, ci dispiacerebbe perchè parliamo di un talento italiano, di un pilota di valore...

Assolutamente no! Con il management di Andrea si siamo parlati ad inizio stagione e ci siamo dati quattro o cinque gare per fare una scelta,  possibilmente assieme. Dovremo risederci e valutare bene tutto.  Il talento di Andrea non si discute ma noi  dobbiamo essere contenti cosi come lui del resto. Mi aspetto e non mi sorprenderei comunque che lui  si guardasse intorno come è normale che sia; calcola che quando si dice che in questo periodo tutti parlano con tutti è assolutamente vero!

E tu con chi parli?  Con Lorenzo e Pedrosa in primis possiamo immaginare...

Io ho parlato con almeno 10 piloti in questo periodo. Se mi chiedi se ho parlato con i manager di Lorenzo e Pedrosa la risposta è si,  sono dei gran piloti e fa piacere sentire che il loro nome può essere accostato a quello della Suzuki,  ma con altrettanta onestà dico che non è stata intavolata una trattativa seria.  Con i primi Gran Premi europei avremo risposte in merito. 

Visto che delineammo il futuro ci dici se  Suzuki avrà un Team Satellite nel 2019 ? 

Mi piacerebbe davvero tanto perché il valore di una realtà satellite non si discute, ma ci sono due aspetti da risolvere. Il primo riguarda i giapponesi della nostra casa madre ed alcuni loro aspetti logistico\organizzativi l’altro le scelte del Team Marc VDS col quale stiamo parlando. Si tratta di una realtà  corteggiata da Honda con la quale già lavora ma anche dalla Yamaha. Sono più loro che scelgono noi che noi loro, al momento ti dico anche che non abbiamo parlato con Aspar come molti dicono.

Ti piacerebbe  vedere Morbidelli su una Suzuki?

Che domanda strana... Ovvio che si! Quello che ci piace di Marc VDS è il programma dei giovani, se scegliessero noi magari gliene suggerirei qualcuno.

Mentre il giovane Zarco te lo devi dimenticare visto che viaggia in altre orbite “ufficiali”?

Penso proprio di sì

Che moto offri?

Abbiamo fatto notevoli step in avanti. A dire dei piloti oggi la nostra Suzuki è ottima in termini di ciclistica dunque nei cambi di direzione, nella percorrenza delle curve e non difficile  da mettere a punto mentre il motore forse non è la nostra  forza. Quest’anno da regolamento abbiamo nove propulsori liberi nello sviluppo ma ne vorremmo usare sette facendo finta di non avere le concessioni cosi siamo allenati se dovessimo perderle. Non penso avremo sviluppi sostanziali durante l’anno.

Marquez-Rossi, la macchina del tempo ci ha riportato nel 2015?  Cosa pensi? 

Mi piacerebbe proprio di no, che non si ripeta il 2015. Vorrei stare fuori dalle polemiche anche se ho un mio pensiero personale come tutti del resto ma non vorrei dirlo pubblicamente per non innescare reazioni. Dopo il 2015 abbiamo assistito a delle gare comunque corrette in pista cosi spero possa succedere la stessa cosa almeno sul nastro d’asfalto indipendentemente da quello che capita fuori. 

Su che stagione metteresti la firma e se postessi scegliere dove vorresti vincere? 

Mi piacerebbe chiuderla nei primi quattro posti del mondiale piloti.O forse cinque dai. Con tre o quattro podi e magari una vittoria. Vanno bene tutte le piste però il Mugello è magico, ma anche Silvestone a pensarci bene...

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche