GP Austin 2018. Moto2 e Moto3: italiani in cerca di una conferma

MotoGp

Paolo Lorenzi

Pasini ad Austin nel 2017 (foto: twitter Sky Racing Team)
pasin_usa_2017

Ad Austin i nostri piloti arrivano da favoriti. Pasini, Baldassari e Bagnaia comandano la classifica della classe di mezzo, nella cilindrata più piccola Bezzecchi, Di Giannantonio, Dalla Porta e Antonelli incalzano Martin e Canet, In passato sempre buoni risultati sul circuito americano. La gara di Moto3 domenica alle 18, quella di Moto 2 alle 19.20, tutto in diretta su SkySport MotoGP (canale 208).

ORARI E GUIDA TV

Tre italiani al vertice della Moto 2. Pasini, Baldassarri e Bagnaia comandano racchiusi in una manciata di punti una classifica incerta. La stagione è iniziata al di sopra delle aspettative per i nostri piloti e il gran premio di Austin è aperto a ogni pronostico perché i protagonisti delle scorse edizioni sono tutti passati in MotoGP.

Pasini in Argentina ha ritrovato il successo che inseguiva dal Mugello 2017, Baldassarri ha recuperato la migliore condizione dopo l’infortunio della passata stagione, Bagnaia corre con la consapevolezza e la maturità di un campione consumato.  Il livello degli avversari, Alex Marquez e Oliveria prima di tutti, può solo aggiungere sale a un confronto già ricco di spunti.

Come ricca ed entusiasmante è la competizione in Moto3. Martin e Canet, dati per favoriti alla vigilia, devono vedersela con una pattuglia agguerrita di quattro italiani, guidati da quel Marco Bezzecchi, sorprendente quanto meritato vincitore in Argentina. Alle sue spalle incalzano Di Giannantonio e Dalla Porta (un podio ciascuno finora) e Antonelli. E l’America dice bene ai nostri piloti: l’anno scorso vinse Fenati per la seconda volta, e Di Giannantonio arrivò terzo davanti a Bulega. Puntare al bis quest’anno è forse è più di una speranza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche